GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Economia » Nuovi aerei, tre milioni dagli industriali
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Nuovi aerei, tre milioni dagli industriali


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23
Nuovi aerei, tre milioni dagli industriali

Il Gruppo giovani spinge sui tempi Voli giornalieri per Roma e MilanoIncontro con Baldassarri sulle strade Gli imprenditori pronti all’investimento. Santori: Al vaglio due acquisti MONTEGIORGIO – Gli industriali danno una spinta decisiva al decollo dell’aviosuperficie. Il piccolo aeroporto del Fermano. Primo obiettivo: l’acquisto di un paio di aerei da nove posti, adatti alla futura pista dell’aviosuperficie Paci, che verranno messi a disposizione di chi vorrà affrontare i viaggi verso i maggiori centri italiani. L’idea – dice Andrea Santori, leader dei Giovani industriali del Fermano, che da tempo insistono su questo progetto – é quella di effettuare due voli giornalieri, per Roma e Milano. In tutto 18 persone della zona – ma non solo – che potrebbero usufruire del servizio.Si vogliono coinvolgere al massimo 5-10 industriali, non di più, per l’acquisto degli aerei. Si parla di Mustang o Cheyenne, per un spesa che varia dai due ai tre milioni di euro. I piccoli aerei sarebbero a disposizione della aviopista. Il costo di un viaggio di 30 minuti, sufficienti per arrivare a Roma, costerebbe in tutto 600 euro, da dividere fra i passeggeri, cifra alla quale andrebbe aggiunto il ricavo per gli imprenditori coinvolti. L’importante – dice Santori – é muoversi in maniera avveduta, facendo bene i conti. Nei prossimi giorni verrà illustrato agli industriali interessati il business plan relativo al progetto. A giugno andremo a Lugo dove un gruppo di cinque imprenditori ha già effettuato questo esperimento.Anche Santori, come i membri del Cda di Alipicene, pensa ai riflessi extraimprenditoriali: Solo in Spagna – rimarca – ho almeno 30-40 clienti. Sapete cosa potrebbe significare portarli direttamente qui con l’aereo? E avere un aereo a disposizione per raggiungere in fretta Roma e Milano?.Non si muovono ancora sul velluto, ma il progetto degli industriali ha solide basi. Se si partisse subito, avremmo già molte ore di volo vendute. Il programma di Alipicene é stato illustrato sabato scorso dopo l’assemblea dei soci. Un investimento complessivo di 5,9 milioni di euro, esposto dal presidente del Cda Umberto Antonelli e appoggiato con forza dalla maggioranza dei soci. A partire dalla colonna portante della struttura, Cesare Rossi, sempre in prima fila per sostenere l’ampliamento della pista. Da 800 metri verrebbe allungata a un chilometro e 200 metri, con tanto di asfaltatura e ulteriori servizi, dal terminal ai parcheggi. La Spa puà contare su 30 soci, 19 pubblici e 11 privati, e per garantire i capitali necessari all’operazione sarebbero necessarie 310 azioni da 19 mila euro ognuna. Cifra che, ad esempio, i Comuni potrebbero spalmare su cinque anni. I primi fondi servirebbero per l’acquisto dell’area per l’ampliamento della pista e per l’asfaltatura. Il progetto di Alipicene é molto interessante – dice Santori – ma anzichà© aspettare di trovare i sei milioni, per ora si potrebbe solo pensare ai lavori urgenti per la pista. In questo caso servirebbero non più di 400-500 mila euro.Un sogno, dobbiamo crederci, aveva detto più di un sindaco alla presentazione del progetto a Piane di Montegiorgio. Anche perchà© l’aviosuperficie a norma per decolli e atterraggi di questi velivoli si inquadrerebbe nei servizi per la futura Provincia. Il 2009 é alle porte. Mancano altre infrastrutture, a partire dalle strade. Su questo versante Confindustria punta sull’impegno del senatore del Pdl Mario Baldassarri, ex viceministro all’Economia e ora presidente della Commissione finanze del Senato. Completati gli sforzi nel Maceratese con il prolungamento della superstrada Val di Chienti, ora in corso, si spera in un’attenzione più spostata verso il Fermano, già garantita in occasione della campagna elettorale. Anzichà© puntare sulla Mezzina, si parla della biforcazione della A14 a Civitanova, con un tratto a pedaggio che colleghi quest’ultimo centro a Fermo, Ascoli e Teramo, congiungendosi con l’autostrada per Roma. Poi la Mare-Monti, dalla riviera fermana fino ad Amandola. Presto avremo un incontro anche con Baldassarri, conclude Santori.DOMENICO CIARROCCHI, corriere adriatico

articolo visualizzato 1.916 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 27-05-2008

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...