GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » “Vogliamo creare una compagnia di teatro stabile ad Amandola
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

“Vogliamo creare una compagnia di teatro stabile ad Amandola


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Intervista all’attore Fabio Bonso dopo l’esperienza nel Festival “Vogliamo creare una compagnia di teatro stabile ad Amandola” AMANDOLA – Ha studiato mimo e drammatizzazione corporea alla prestigiosa “Ecole International de Mime Corporal Etienne Decroux” di Parigi e si è perfezionato con nomi illustri come Jerry Di Giacomo e Daniel Stein (Usa), Yves Lebreton (Francia), Hector Malamud (Argentina).Da molti anni alterna la sua attività di attore, che lo ha visto impegnato per lungo tempo a fianco di Marco Paolini, con quella didattica nelle scuole dell’obbligo e di teatro. Origini venete ed amandolese di adozione, Fabio Bonso, direttore artistico della sezione Cantiere-Laboratorio Teatrale di AmandolaFestival 2004, parla di questa sua nuova esperienza appena conclusa e del suo spettacolo messo in piedi in due settimane che ha coinvolto una ventina di persone comuni.Come è nato e si è sviluppato questo cantiere-laboratorio?“Ha preso origine dalla continuità di un progetto formativo – spiega Bonso – che da molti anni porto avanti nel territorio dei Sibillini con i laboratori nelle varie sedi scolastiche, oltre che dal lavoro che sto facendo nella scuola del Teatro Stabile delle Marche”.“Del gruppo con cui ho realizzato questo spettacolo che si chiama “Marcovaldo Valzer” ovvero Bubamara Dance, hanno fatto parte – ha aggiunto l’attore e direttore artistico – ragazzi di questi laboratori con cui lavoro da anni oltre a persone nuove che vogliono cimentarsi nel teatro”. Spieghiamo allora quel’ è lo scopo del cantiere “Continuare ad interessare i giovani e le persone di ogni età al teatro – continua Bonso – mettendole in condizione di partecipare attivamente ad un evento di rilievo come questo Festival, con la prospettiva di creare una compagnia teatrale stabile ad Amandola”.Su queste basi quali progetti possono essere sviluppati?“Mi sto già interessando -ha proseguito l’attore e mino – perché la Scuola del Teatro Stabile delle Marche, nella quale insegno, possa aprire una sua sede nella citadina di Amandola, per raccogliere il bacino dei Sibillini ma anche quello del Piceno e del Fermano”.Come considera la divisione in tre sezioni del Festival? “Positiva, poiché può creare stimoli ed idee con adeguate sinergie tra i settori che non debbono essere compartimenti stagni ma occasione di interscambiabilità di progetti. E’ fondamentale una globalità d’intenti sulla quale lavorare insieme”. L’appuntamento con Amandolafestival è per l’edizione 2005. FRANCESCO MASSI

articolo visualizzato 561 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 11-09-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...