GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Valle del Tenna, prevenzione: il consorzio investirà 5 milia
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Valle del Tenna, prevenzione: il consorzio investirà 5 milia


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Valle del Tenna Prevenzione: il consorzio investirà 5 miliardi Prosegue l’attività della Giunta del Consorzio di Bonifica Valle del Tenna. Anche alla luce dei problemi che regolarmente si verificano ogni volta che ci sono precipitazioni atmosferiche, come quelle di questi giorni, si sta mettendo in atto una serie di provvedimenti volti alla salvaguardia del territorio e dei suoi abitanti.In particolare sono stati approvati progetti di sistemazione delle strade interpoderali e di bonifica per un totale di 2 miliardi 326 milioni. I lavori interesseranno i territori di Fermo, Rapaganano, Magliano di Tenna, Monte San Pietrangeli, Ponzano di Fermo, Montottone, Montegiorgio, Montappone, Monte San Martino, Amandola, S. Vittoria in Matenano, S.Angelo in Pontano, Gualdo di Macerata e San Ginesio. Approvati anche i progetti relativi alla sistemazione e manutenzione dei principali fossi presenti nel tratto Montegiorgio-Rapagnano. In questo caso si tratta di lavori che consentiranno un miglior deflusso delle acque meteoriche verso il Fiume Tenna. Le precipitazioni verificatesi nel periodo Aprile/Luglio 1999, infatti, avevano evidenziato la necessità di lavori di questa natura. I progetti interessano Rio Berto e Monteverde di Montegiorgio, Inferno di Magliano di Tenna, Sinibaldi e S. Venanzo di Rapagnano ed altri. Il tutto per un importo di circa 2 miliardi di lire.E’ stato inoltre approvato un progetto per la sistemazione idraulica, rifacimento argini e consolidamento spondali del tratto dell’Ete morto a Cascinare e Casette d’Ete di Sant’Elpidio a mare, per un importo di 700 milioni.L’Amministrazione consortile ha poi incaricato gli ingegneri Abbruzzetti (membro della Giunta) e Treggiari (capo ufficio tecnico) di valutare alcune proposte per l’attivazione di una stazione idrometrica presso la Diga di San Ruffino. La stazione assolverebbe le importanti funzioni di monitoraggio e controllo del fiume Tenna per la sorveglianza delle piene.In particolare si ritiene opportuno collagare tale stazione con la rete installata dal Servizio di Protezione civile della Regione Marche per un controllo più capillare del territorio Fermano.

articolo visualizzato 557 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 05-10-2000

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...