GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » “..uscito,medicato,nel giro di poche decine di minuti…….
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

“..uscito,medicato,nel giro di poche decine di minuti…….


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Nell'inferno del Pronto Soccorso ASCOLI — «Io e mio figlio abbiamo atteso per oltre sei ore in una bolgia infernale». A parlare è un arrabbiatissimo signore che nel pomerigio di martedì, assieme a una quarantina di altri pazienti, si è trovato a dover affrontare una estenuante attesa al pronto soccorso dell'ospedale «Mazzoni» in cui si era recato per medicare il figlio vittima di un incidente in motorino. «Siamo arrivati attorno alle tre del pomeriggio — racconta — Mio figlio era visibilmente ferito e seppure non in modo grave, perdeva sangue. Ci siamo seduti e abbiamo pazientemente aspettato che arrivasse il nostro turno. Nel frattempo la sala d'attesa si è riempita fino all'inverosimile. Anziani con coliche e malori, bambini con emorragie nasali e piccole ferite. Fra di loro, però, anche vittime di incidenti e casi più gravi che, ovviamente, ri chiedevano cure immediate. Insomma, fra una cosa e l'altra, e dopo che le ferite di mio figlio si erano completamente seccate, sono riuscito a farlo medicare intorno alle nove di sera». Secondo il nostro lettore, medici e paramedici del reparto hanno fatto l'impossibile. Erano però in funzione solo due sale per le visite e il personale sembrava numericamente insufficiente ad affrontare la situazione. Un problema di organizzazione? Pare proprio di sì. Se da una parte la dirigenza ritiene che il reparto debba essere utilizzato solo per le vere emergenze, dall'altra gli utenti lamentano il fatto che i medici di base non sono più disponibili come una volta e che loro non sanno a quali santi rivolgersi. Ma le attese sono davvero insopportabili. E questo nonostante l'abnegazione dei sanitari che si sono addirittura offerti di andare personalmente a ritirare i referti delle lastre per risparmiare tempo. «L'altro giorno — racconta ancora il nostro lettore — si è fatto male l'altro mio figlio mentre eravamo in montagna. E'stato portato al pronto soccorso di Amandola e ne è uscito, medicato, nel giro di poche decine di minuti. Non pretendo tanto, ma qui mi sembra si stia proprio esagerando». Grazia Mandrelli

articolo visualizzato 515 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 30-08-2001

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...