GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Una ricetta dell’università di Ancona mette in luce pregi e
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Una ricetta dell’università di Ancona mette in luce pregi e


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Una ricerca dell’università di Ancona mette in luce pregi e difetti dei giovani della nostra regione Marchigiani campanilisti, conoscono solo la propria cittàdi FEDERICA BURONIANCONA – I giovani marchigiani? Patrioti per sbaglio visto che i più sono ignoranti o quasi della regione, affezionati alla propria città, insoddisfatti delle istituzioni politiche. Orgogliosi della propria terra solo per arte e natura. I pregi? Disponibili a muoversi per lavoro, tranquilli ma non necessariamente onesti, estranei a stereotipi, grandi fans di Pesaro e del nord delle Marche dove i più andrebbero volentieri ad abitare. I difetti? Provinciali e diffidenti. Nota interessante: nella hit parade dei giudizi sulla simpatia verso gli abitanti delle città, gli anconetani si piazzano all’ultimo posto.Tanto emerge dal sondaggio realizzato dalla facoltà di Sociologia dell’ateneo dorico, dal professor Ugo Ascoli che ha condotto questa approfondita ricerca, promossa dall’associazione “Cento città" e dalla Fondazione Aristide Merloni. Un’indagine effettuata tramite interviste telefoniche su un campione di 500 giovani tra i 15 e i 24 anni, distribuiti nei quattro comuni capoluogo di regione e in alcuni tra i più significativi come Cagli e Urbino, Amandola e San Benedetto del Tronto. La ricerca è suddivisa in tre parti: la prima riguarda la conoscenza dei giovani sulla regione e sul territorio in cui vivono, la seconda è dedicata alla comprensione di quali siano i punti di riferimento territoriale e la terza infine, è volta a capire come i giovani vedono i propri concittadini e gli altri abitanti delle Marche.«Risultati inquietanti e contraddittori», li hanno definiti i relatori, a partire da Alberto Berardi, presidente di “Cento città". Il motivo? «Ne esce un quadro non particolarmente esaltante per la Regione – ha spiegato Berardi – dunque è tempo di rimboccarsi le maniche, anche in considerazione del fatto che l’ente va muovendosi per il nuovo Statuto. Questa indagine servirà come spunto per ulteriori riflessioni».E’ toccato al professor Ascoli entrare nel dettaglio dell’indagine e a parlare, in prima battuta, di \

articolo visualizzato 522 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 26-09-2000

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...