GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Una potente bomba come soprammobile
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Una potente bomba come soprammobile


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

L’ordigno di fabbricazione tedesca con mezzo chilo di tritolo era appoggiato su un tavolo. Sul posto gli artificieri dell’Esercito Una potente bomba come soprammobile Scoperta da un’inglese che ha acquistato una casa ad Amandola AMANDOLA – Un ritrovamento che sembrava essere innocuo e che invece si è rivelato di altissima pericolosità. In una casa del centro storico di Amandola, a circa venti metri da Piazza Risorgimento, nel cuore della cittadina, è stata rinvenuta una bomba razzo risalente alla seconda guerra mondiale, con gittata di lancio presumibile di oltre un chilometro. L’ordigno esplosivo è risultato di fabbricazione tedesca modello HE a doppia carica, con forma cilindrica e dimensioni di quarantuno centimetri di lunghezza e sette di diametro, dal peso di circa due chili. Una bomba ancora attiva che avrebbe potuto esplodere qualora si fosse verificato un urto nella parte anteriore.Un urto sulla punta che rappresenta l’innesco della deflagrazione. Fatto ancor più inquietante è l’entità della carica composta da mezzo chilo di tritolo, una consistenza tale da provocare, in caso di esplosione, come minimo il crollo dell’abitazione dove è stata rinvenuta. La storia inizia alla fine di agosto. Una signora inglese, tramite agenzia, compra questa casa che risulta disabitata da molti anni. Alcune settimane orsono prende possesso del nuovo acquisto ed inizia subito la ricognizione degli oggetti presenti e la pulizia dei locali. Sopra un tavolo nota questo strano oggetto a forma di cartuccia gigante. Insospettita dalla possibile pericolosità, ma forse non della sua reale potenza, prende con cautela l’ordigno e lo ripone in una scatola. Poi chiama la Polizia Stradale di Amandola e racconta del ritrovamento. Gli agenti, comandati dall’ispettore capo Gaetano Alesiani si recano sul posto, fanno i dovuti accertamenti e decidono di far chiudere e barrare l’abitazione, con controlli di sorveglianza saltuari effettuati con l’ausilio dei Carabinieri della locale stazione. Poi, nella mattinata di martedì scorso, entrano in scena gli artificieri dell’Esercito, con una squadra di esperti del sesto Reggimento Genio Pionieri della Cicchignola di Roma guidati da un maresciallo capo. Intanto è stata informata dell’operazione anche la Prefettura di Ascoli ed intervengono sul posto oltre a Polizia, Carabinieri e vigili urbani anche un’ambulanza col personale sanitario di pronto intervento. L’ordigno viene prelevato con i dovuti accorgimenti e portato in un luogo isolato nella campagna amandolese per farlo brillare. Poi viene messo dentro una buca di oltre un metro e mezzo appositamente scavata e ricoperto di terra. Successivamente tramite collegamento elettrico viene azionata l’esplosione che provoca una deflagrazione con innalzamento del terriccio di circa sei-sette metri. Ciò da anche la misura della reale pericolosità dell’ordigno e del disastro che poteva creare qualora fosse scoppiato inavvertitamente dentro l’abitazione. Da ricordare anche che la bomba non era stata disinnescata nemmeno per la sua capacità di lancio oltre che di quella esplosiva. Una storia finita bene, per fortuna, grazie all’accortezza della signora inglese e soprattutto alla professionalità della Polizia e delle altre forze dell’ordine, che debbono essere sempre immediatamente avvertite qualora si trovassero ordigni del genere, senza toccarli o rimuoverli.Ultima considerazione ironica: dopo i bombardamenti di Coventry e di Londra della seconda guerra mondiale, quanto tempo ancora i pensionati inglesi trasferitisi ad Amandola devono tutelarsi dal pericolo tedesco? FRANCESCO MASSI

articolo visualizzato 753 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 16-09-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...