GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Un Piceno alla rovescia
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Un Piceno alla rovescia


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Elezioni, un Piceno alla rovescia ASCOLI — Il centrosinistra che «viola» Ascoli, la Casa delle Libertà che fa sua la Riviera e Fermo. Un mondo (elettorale) alla rovescia quello uscito dalle urne l'altero ieri, almeno sulla base della mappa dei colori (il rosso e il nero) in base alla quale era stato diviso il Piceno. Un mondo che ha aperto le porte del Parlamento a chi aveva già indossato i panni dell'agnello sacrificale e le ha serrate dinanzi a politici che fino all'altro ieri sembravano destinati a un brillante futuro, sulla scorta di una riserva personale di voti che pareva inesauribile. Visto il responso venuto dall'elettorato, vengono comunque spontanee alcune considerazioni. Innanzitutto la faccenda della Provincia di Fermo si è confermata una vera e propria «palla avvelenata» (chi tocca muore!) per chiunque sia stato sia pur vagamente sospettato di voler «tradire» Ascoli. Conti è stato sconfitto in casa da un Orlando Ruggieri al quale molti pensavano che non sarebbero bastati i voti della «rossa» Vallata per recuperare uno svantaggio sulla carta consistente. Né può bastare (a livello di immagine, almeno) la consolazione di essere rientrato in Parlamento dalla porticina di servizio del proporzionale. Da parte sua, il diessino Ferrante ha dovuto alzarsi e cedere la poltrona di senatore ad Amedeo Ciccanti che, dopo la delusione delle Regionali, si è ampiamente rifatto, sconfiggendo il rivale anche in città notoriamente (o teoricamente) a sinistra. A conti fatti, non deve quindi sorprendere l'animosità con la quale, nelle ore precedenti l'appuntamento con le urne, Casa delle Libertà e Ulivo si sono rinfacciati a vicenda più o meno confermate adesioni alla provincia fermana. Altro dato che salta all'occhio è che il cosiddetto «partito dei sindaci» ha decisamente tirato il fiato. Sia Paolo Perazzoli che Ettore Fedeli, rispettivamente candidati alla Camera nel Collegio di San Benedetto e in quello di Fermo, hanno dovuto incassare una bruciante sconfitta da esponenti della Casa delle Libertà, e non sarà facile per entrambi rimettere in piedi una carriera politica che in queste ore sembrerebbe, se non irrimediabilmente compromessa, almeno a grave rischio. E pensare che i dieci anni di amministrazione che pesavano sulle spalle dei due politici ulivisti erano stati costruiti su elezioni dai risultati quasi plebiscitari. Popolarità con la scadenza? Tra le altre forze, vanno segnalate le affermazioni di Rifondazione comunista, che non sembra aver pagato il distacco dall'Ulivo. Il Prc ha colto nel Piceno un discreto risultato, così come l'Italia dei Valori, che si è difesa abbastanza bene soprattutto nell'Ascolano. Nonostante la scissione, la «concorrenza» di altre forze e una campagna elettorale non certo travolgente, ride anche il Msi. Massimiliano Paoloni INIZIO PAGINA

articolo visualizzato 738 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 15-05-2001

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...