GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Un maggio di grandi presenze.
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Un maggio di grandi presenze.


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Tante iniziative per lo sviluppo del turismo montano e del trekking. Con prenotazioni da mezza Europa Un maggio di grandi presenze sui Sibillinidi ADRIANO CIOCINORCIA – Una settimana nel Parco Nazionale dei Sibillini. Non una sfida alla sopravvivenza, ma la possibilità di conoscere da vicino le realtà della nostra terra. L’occasione è propizia e trova spunto dall’evento che Europarc, la Federazione dei parchi nazionali e naturali d’Europa, sta organizzando in tutto il continente, per ricordare il 24 maggio 1909, cioè quel giorno noto agli ambientalisti in cui venne ufficializzata l’istituzione del primo parco, quello di Abisko, in Svezia. Le “celebrazioni” italiane, organizzate dalla sezione nazionale di Europarc, in collaborazione con la Federparchi, con il servizio conservazione natura e ancora Legambiente, Lipu, Confederazione italiana agricoltura, Coldiretti, Confagricoltura, Slow Food e Aiab, si svolgeranno tra il 19 e il 27 maggio. A tale riguardo il Parco nazionale dei Sibillini sta mettendo a punto un programma di rilevante interesse, basato su escursioni, visite guidate, apertura di sentieri, conferenze e proposte didattiche per studenti e insegnanti.Di innegabile suggestione sarà il programma alla scoperta del “Grande anello escursionistico dei Monti Sibillini” con le guide del Parco.L’itinerario, che si snoda per circa 110 km, permetterà di avvicinare i luoghi più suggestivi, a partire dal 19 maggio da Visso. Da qui, nei giorni successivi, si proseguirà per Macereto e poi per Fiastra, bagnata dall’incantevole lago. Ma si toccheranno altre località caratteristiche dei comuni di Arquata del Tronto, Norcia, Montefortino, Montegallo e Amandola. Nel contempo una serie di itinerari tematici si integreranno al principale e avranno i seguenti orientamenti: “Il paesaggio racconta”, “Pastori e castelli”, “Paesaggio e leggende”, “Tradizioni, arte e leggende”, “La trasformazione del paesaggio agrario”. Gli itinerari escursionistici verranno accompagnati dalle attività di educazione ambientale e di interpretazione naturalistica sul tema del paesaggio rurale. Gli amanti del trekking potranno effettuare le loro uscite non solo a piedi, ma anche a dorso di mulo.Maggiori informazioni si potranno ricevere direttamente tramite la fitta rete delle Case del Parco.

articolo visualizzato 722 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 01-05-2001

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...