GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Trovato uno straordinario documento ad Amandola
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Trovato uno straordinario documento ad Amandola


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

LA STORIATrovato uno straordinario documento ad Amandola Il Priore di San Leonardo voleva processare Cecco d’Ascoli quale autore di ‘malefizi’ AMANDOLA — Francesco Stabili, più noto come Cecco d’Ascoli, era un po’ figlio dei Sibillini. Ce lo dicono le leggende, i documenti e… le sue parole, scampate alla «Damnatio Memoriae». Racconti con un nocciolo di verità, seppure influenzati dalla più terribile delle scomuniche, lo vedono evocare forze tremende sul graal geologico del lago di Pilato.«Gli archivi notarili — sottolinea Lando Siliquini — restituiscono un albero genealogico con radici precise in quel di Amandola, dove compare teste di un atto tale Andrea Stabili il 13 dicembre 1241 e dove nello stesso secolo figura l’affidamento alla famiglia Stabili di alcune terre del monastero di S. Anastasio. In Amandola incredibilmente si conserva anche l’unico documento anteriore al ‘300 che riguardi Cecco d’Ascoli: si tratta della istanza promossa dal priore di San Leonardo ai fini di una inquisizione contro Francesco Stabili per i ‘malefizi’ commessi contro un certo Brocardino. La pergamena è datata 6 agosto 1297 ed è compatibile con la nascita (1269). In particolare è sovrapponibile a Cecco d’Ascoli l’identikit dello stravagante personaggio che ne esce: la frequentazione di San Leonardo; il tirocinio studentesco in ambiente monastico; l’esuberanza mentale e la trasgressività che lo portano all’esercizio di ‘malefizi’, non meglio definiti, tramati ai danni del Brocardino; la conflittualità forte già a quel tempo con gli uomini della Chiesa, che induce il Priore a chiederne il processo… decenni prima dei colleghi bolognesi e fiorentini». Dai libri ingialliti dal tempo al set cinematografico: al film di Piero Benfatti, dal titolo «Un atto di coraggio», è oggi assegnato il compito di riaprire le indagini sul controverso personaggio.f. p.

articolo visualizzato 543 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 04-02-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...