GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Trasferimento del 118, scatta la protesta
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Trasferimento del 118, scatta la protesta


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

AMANDOLA Trasferimento del 118, scatta la protesta di MANUELA TRAINI AMANDOLA – La sanità ad Amandola torna al centro delle proteste e il Comitato cittadino per la difesa della vita in montagna, tramite il presidente Enrico Gasparri, sostiene: “In questi giorni circola una voce sempre più insistente circa il trasferimento del 118 dall’Ospedale di Amandola a Ponte Maglio, frazione di S. Vittoria in Matenano. E’ chiaro che la zona bassa della Comunità Montana deve avere una risposta sanitaria adeguata:è semplice però, per i politici regionali spostare una autoambulanza da una zona all’altra. Perché non aggiungerne un’altra?”. Il probabile trasferimento del 118 da Amandola, oltre a provocare nuove indignazioni, riaccende anche quelle vecchie e il comunicato del Comitato continua sottolineando: “Ad Amandola il punto nascita è chiuso da oltre un anno, a Novafeltria le gestanti possono continuare a partorire nel loro ospedale. Si giustifica la chiusura di ostetricia, dicendo che manca la sala rianimazione e quindi il parto ad Amandola è a rischio, ma come mai certe regole si fanno rispettare solo nella nostra zona? Se così fosse perché i Sindaci non hanno chiesto una sala rianimazione anziché una RSA, in modo da mettere al sicuro la chirurgia da prossimi tagli?”. La realizzazione del nuovo distretto sanitario e della Rsa ad Amandola, sembra non aver accontentato tutta la popolazione e del processo di “riorganizzazione” portato avanti dalla Direzione Generale di Ascoli Piceno e dalla Regione Marche, il Comitato pensa: “A nostro avviso, anziché migliorare la funzionalità dell’ospedale provocherà l’effetto contrario. Infatti si parla di ulteriori tagli per la chirurgia e il Servizio analisi sembra che sia in procinto di una unificazione con quello di Ascoli, già il personale è stato chiamato al Mazzoni per fare dei turni. Si giustifica tutto dicendo che non ci sono più soldi, poi vediamo il proliferare di organismi nuovi (Ato, rifiuti)”. L’appello finale è sempre lo stesso: “I Sindaci della Comunità Montana cosa dicono? Noi pensiamo che si debbano superare la politica e gli interessi per la spartizione delle poltrone”. È in programma una manifestazione di protesta.

articolo visualizzato 590 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 11-09-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...