GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Si aspetta il dissequestro
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Si aspetta il dissequestro


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Frana a Montefortino, il sindaco attende la decisione della Procura Il Comune pronto a intervenire per rimuovere i detriti MONTEFORTINO – Dovrebbe arrivare a breve il dissequestro dell’area interessata dalla gigantesca frana staccatasi da una collina, sotto il comune di Montefortino, che ha investito un ampio territorio sottostante. Nei prossimi giorni potrebbe essere emesso il provvedimento dalla Procura di Ascoli che potrà restituire il libero accesso nella zona. “Mi auguro che questo avvenga al più presto -dice il sindaco di Montefortino Domenico Ciaffaroni – in modo da utilizzare queste giornate di bel tempo per intervenire sui lavori di bonifica”. Infatti appena saranno tolte le fasce che delimitano la frana con i cartelli che indicano il momentaneo sequestro dell’area, si potrà cominciare a lavorare per rimuovere la massa di fango. Gli interventi dovrebbero essere effettuati dalla stessa impresa che aveva estratto un gran quantità di breccia dalla sommità della collina, creando una cavità di ampia portata. Questa era stata riempita di limo e terra. Secondo l’ipotesi più probabile sembrerebbe che ci siano state, con le piogge, delle infiltrazioni d’acqua profonde attraverso l’ammasso di terra che ha riempito l’ex cava. Queste penetrazioni acquose nelle falde avrebbero creato un effetto slavina, facendo staccare una gran massa di fanghiglia di circa dodicimila metri cubi che si è riversata dalla collina verso la valle, per una lunghezza di oltre un centinaio di metri. L’enorme smottamento si è fermato appena prima del fiume Tenna, salvando per poco la strada provinciale che collega Amandola con Montefortino, in prossimità di un ponte che, tra l’altro, è in fase di fortificazione. Se la gran quantità di fango fosse precipitata ancor più a valle i danni sarebbero stati di notevole gravità.F.M. stampa l’articolo invia ad un’amico e-mail : info@corriereadriaticonline.it Corriere Adriatico – via Berti, 20 – Ancona – Tel. 071.4581 – Fax 071.42980

articolo visualizzato 730 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 17-12-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...