GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Servizi «dimagriti», è questa la paura
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Servizi «dimagriti», è questa la paura


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

SANITA’ Ecco il parere dei cittadini Servizi «dimagriti», è questa la paura ASCOLI — Il Consiglio regionale ha incaricato ‘La Polis’ (laboratorio di studi politici e sociali) e l’Istituto di sociologia dell’Università di Urbino di stilare un’indagine sull’opinione pubblica nelle Marche. Tra i dati riportati nell’Atlante sociale emerge che il grado di soddisfacimento dell’assistenza sanitaria pubblica dal 2001 al 2002 è sceso del 12,9%.Il 44,1% degli intervistati indica al primo posto la qualità dei servizi sociali e sanitari come il problema più grave che la Regione deve affrontare per migliorare l’attuale livello di vita. Lo stesso sondaggio, esteso in tutta Italia, presenta una percentuale dimezzata! Di fronte alla domanda: «I costi della sanità hanno creato un deficit divenuto ormai difficile da sostenere, secondo lei chi è il maggiore responsabile del problema?». I cittadini hanno messo al primo posto le Asl che hanno sprecato troppo (39%), al secondo lo Stato che trasferisce poche risorse (23%), al terzo l’inefficienza degli stessi operatori sanitari (16%). Nel suggerire una soluzione, poi, i cittadini si dividono. La maggioranza assoluta (51%) si dice disposta a sopportare una maggiore pressione fiscale, pur di evitare tagli alle strutture sanitarie e di avere servizi efficienti. Il 30% consiglia, invece, di muoversi nella direzione opposta e il 19% non risponde. Dalla ricerca emerge che il problema sanità sta a cuore ai marchigiani, che sono disposti a pagare anche più tasse pur di mantenere le attuali strutture sanitarie. Alla luce di queste considerazioni, supportate dai dati forniti dallo studio finanziato dalla Regione, ci si chiede come mai lo stesso Consiglio regionale, con l’approvazione del Piano sanitario, non ha tenuto conto dell’ accurataindagine de ‘La Polis’ e, al contrario, ha rididotto le funzioni dei poli ospedalieri (Cagli, Pergola, Fossombrone, Novafeltria e Amandola), anziché andare a controllare l’operato dei manager delle Asl che secondo i cittadini hanno sprecato troppo.Fabio Paci

articolo visualizzato 695 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 17-12-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...