GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Scena Picena è donna
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Scena Picena è donna


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Scena Picena è donna di GIULIA MARCONI G Ascoli RANDI spettacoli per piccoli teatri. Si aprono i sipari per la quarta edizione di Scena Picena , stagione invernale 2004/05 che “si muove” per i teatri di ben 15 Comuni del nostro territorio. L’Associazione marchigiana attività teatrali, la Provincia di Ascoli, col sostegno della Fondazione Carisap, promuovono l’iniziativa che prenderà il via il 14 dicembre. «Piccolo è bello: perché i teatri storici dei piccoli centri non hanno valore solo come patrimonio artistico-spiega l’Assessore alla Cultura della Provincia di Ascoli Olimpia Gobbi , ma nascondono un valore aggiunto. Esso è nelle proposte culturali legate a temi che segnano l’identità del Piceno». I Percorsi di Scena Picena, itinerari che toccano aspetti caratterizzanti il nostro patrimonio culturale e identitario, si snodano in quattro tematiche. «Il primo percorso è il teatro e la donna spiega il presidente dell’Amat Gino Troli La figura femminile è infatti l’anima delle rappresentazioni. La protagonista in scena e fuori scena». A darne prova sarà un nome illustre come quello di Lunetta Savino , meglio conosciuta come Cettina , che caratterizzerà la rassegna. «Il secondo percorso aggiunge è la dialettica teatro-società. La scena diventa luogo di racconto e di denuncia. La terza tematica riguarda l’incontro del teatro con il testo letterario, attraverso letture sceniche. A completare il quadro è il quarto ed ultimo percorso, che prevede la rivisitazione dei classici». Quale lo scopo dell’iniziativa intrapresa? «Valorizzare i teatri storici e i piccoli centri che ne fanno tesoro: questo il nostro obiettivo illustra Olimpia Gobbi Vivere la città diffusa è il nostro messaggio, perché muovendosi e vivendo il territorio si fa un’esperienza culturale». Un invito alla mobilità dei cittadini, che riposa sull’intento di offrire alla “platea” occasioni di riflessione su temi della società contemporanea. «Cultura Picena continua non significa né provinciale né ai margini. Va interpretata come cultura in grado di fare cultura, in senso attivo». Piccoli grandi teatri, quelli dei Comuni del Piceno. Ripatransone, Acquasanta Terme, Amandola, Campofilone, Comunanza, Grottammare, Grottazzolina, Monsampolo del Tronto, Monte San Pietrangeli, Monterubbiano, Offida, Pedaso, Petritoli, Santa Vittoria in Matenano, Servigliano: tutti metteranno i loro teatri a servizio di questa proposta culturale. Ad impreziosire la scena, attori del calibro di Arnoldo Foà, Andrea Brambilla (Zuzzurro), Raimondo Brandi e tanti altri. Un’offerta ricca per invogliare un territorio provinciale ancora “paesano”, come lo definisce Olimpia Gobbi, sul piano della mobilità: «Vale la pena di spostarsi invita l’assessore muoversi nel territorio per viverlo». Per informazioni e biglietti: Ufficio Cultura della Provincia di Ascoli (0736-277557) e Amat (071-2072439).

articolo visualizzato 863 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 08-12-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...