GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Rivivono i piccoli teatri storici
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Rivivono i piccoli teatri storici


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

FERMO Rivivono i piccoli teatri storicidi DIANA MARILUNGOFERMO—Sono sette i teatri storici della provincia di Ascoli Piceno che fanno da sfondo alla rassegna “Teatri di Scena Picena”. La manifestazione è organizzata dall’assessorato alla Cultura e Turismo della Provincia in collaborazione con la Regione Marche, I Comuni del Piceno e l’Amat. . Sette Teatri siti in Comuni con meno di 10 mila abitanti. Unica eccezione quello di Comunanza, in quanto la città, è l’unica realtà della Comunità Montana. Partecipano alla rassegna Campofinlone, Comunanza, Grottazzolina, Monterubbiano, Monte San Pietrangeli, Petritoli e Ripatransone. Si iniza domenica per concludere a maggio. «L’obiettivo – ha affermato l’assessore Carlo Verducci, presentando ieri mattina l’iniziativa, insieme a Ornella Pieroni dell’Amat ed all’assessore alla Cultura di Grottazzolina Romola Farina- è quello di offrire teatro di qualità in tutte le realtà territoriali significative . L’invito è di andare a conoscere anche i Teatri considerati minori». «I Teatri storici sono una ricchezza di grandissima rilevanza in questa provincia» ha precisato Carlo Verducci. Sono 18 quelli tuttora conservati sul territorio e, nella maggioranza, realizzati nei primi decenni del ’900. Di questi, 10 sono già agibili ed attivi. Sono stati, infatti, restaurati tutti. Un esempio sono l’Aquila di Fermo ed il Ventidio Basso di Ascoli Piceno. Ci sono poi tutta una serie di strutture diffuse sul territorio e questi sono i Teatri di Campofilone, Monterubbiano, Monte S. Pietrangeli, Petritoli, ecc. L’ultimo spazio scenico riportato in auge è stato, in novembre, quello di Campofilone. Sono in avanzata fase di ristrutturazione e vicinissimi alla riapertura il “Serpente Aureo” di Offida, “La Fenice” di Amandola ed il “Teatro del Leone” di S. Vittoria in Matenano. Altri cinque teatri hanno già la copertura finanziaria. «Entro il 2004 – ha affermato Verducci – potrebbero essere riattivati. Si tratta del “Concordia” di S. Bendetto del Tronto, dei “Filarmonici” di Ascoli Piceno, dell’ “Alaleona” di Montegiorgio, dell’ “Arancio” di Grottammare e del Teatro di Acquasanta. «La nostra – ha proseguito Verducci – è una provincia di 360.000 abitanti che ha la fortuna di avere teatri capienti come l’Aquila ed il Ventidio ed altri che vanno dai 100 posti a sedere di M. S. Pietrangelli o ai 120 del Teatro dell’Iride di Petritoli ai 300 dell’Ermete Novelli di Grottazzolina. Noi dobbiamo evitare che questi luoghi ritornino nella fase di abbandono e semi abbandono che ha caratterizzato il loro passato. Dobbiamo fare in modo che diventino luogo di produzione culturale, di socialità e di incontro. Da qui è nata l’idea di “Teatri di Scena Picena”. E’ il primo esperimento che facciamo in merito, ma pensiamo di riuscire a raggiungere l’obiettivo»

articolo visualizzato 594 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 30-01-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...