GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Raccolta di firme per chiedere pagamenti certi
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Raccolta di firme per chiedere pagamenti certi


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Protestano gli operatori sociali impegnati su vari fronti nei centri della Comunità  montana dei Sibillini AMANDOLA “ Porta la firma di cinquanta persone tra insegnanti, assistenti, operatori sociali, educatori professionali, disabili, mediatori culturali, psicologi e operatori culturali. Stiamo parlando di un documento che é stato redatto lunedì scorso e portato all’attenzione del comitato dei sindaci dell’Ambito sociale n. XXIV nella riunione di mercoledì. Tali persone, da anni impegnate nelle attività  sociali svolte nel territorio della Comunità  Montana dei Sibillini, dopo aver evidenziato che al contrario di quanto avviene a livello nazionale i sindaci del territorio hanno incrementato le risorse a disposizione per i servizi sociali associati e li hanno ringraziati per questo fatto, hanno evidenziato che grazie a tali attività  abbiamo potuto lavorare in maniera continuativa e per alcuni avere contratti di lavoro, borse lavoro, contratti a progetto e/o di collaborazione che ci hanno permesso di avere una paga dignitosa ma soprattutto di sentirci realizzati in quanto ci siamo messi a disposizione di nostri concittadini alle prese con problemi di vario genere. Gli operatori hanno poi evidenziato che l’Ambito sociale n. XXIV ha dato dimostrazione di poter coordinare e gestire tali servizi associati ma, soprattutto, di fare da moltiplicatore alle somme messe a disposizione dai signori sindaci dei Comuni dell’Ambito sociale n. XXIV, riuscendo ad ottenere fondi da enti terzi (Provincia, Regione, Fondazioni, Unione Europea, Ministeri) che hanno permesso di incrementare i servizi resi ai cittadini e, dunque, anche le nostre opportunità  di lavoro e che le associazioni di volontariato, le organizzazioni del terzo settore, le cooperative sociali, le cooperative di produzione e lavoro e tutti gli altri enti che hanno collaborato in questi anni con l’Ambito sociale n. XXIV hanno svolto in maniera egregia il loro lavoro visto che mai sono stati presi provvedimenti contro di essi. Le cinquanta persone coinvolte nei vari servizi (assistenza domiciliare, assistenza a disabili e immigrati, ascolto psicologico, integrazione scolastica) hanno poi fatto presente che le associazioni di volontariato, le organizzazioni del terzo settore, le cooperative sociali, le cooperative di produzione e lavoro delle quali noi stessi siamo soci, dipendenti, collaboratori, consulenti ci hanno permesso di incrementare le nostre possibilità  lavorative e che abbiamo voglia e necessità  di proseguire nelle nostre varie esperienze lavorative ma che abbiamo bisogno di tempi certi di erogazione dei nostri emolumenti.corriere adriatico

articolo visualizzato 802 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 27-11-2007

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...