GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Proposta di legge di An a tutela degli ospedali nei centri m
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Proposta di legge di An a tutela degli ospedali nei centri m


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Proposta di legge di An a tutela degli ospedali nei centri montani Il gruppo di An alla Regione, primo firmatario Guido Castelli, ha presentato una proposta di legge per la tutela delle funzioni degli ospedali montani delle Marche tra i quali naturalmente anche quello di Amandola. «E’ una proposta commenta Castelli che mira a contrastare gli effetti della recente manovra sanitaria della Regione, tutta finalizzata a concentrare risorse e servizi nel capoluogo regionale e nei maggiori centri urbani. Nel giugno scorso, in effetti, con la creazione dell’Azienda Unica Sanitaria delle Marche e con il successivo piano sanitario, sono state procurate di fatto le condizioni di un progressivo quanto ineluttabile smantellamento dell’ospedale di Amandola». «A ciò si aggiunga continua Castelli l’atteggiamento dei vertici della Asl n.13 che negli ultimi tempi hanno perseguito scientemente una politica di “spoliazione” del nosocomio amandolese (vedi il caso di ginecologia) che ha già prodotto gravi conseguenze sui livelli di assistenza sanitaria del presidio. La proposta di An al contrario mira a garantire le funzioni minime essenziali del nosocomio dei Sibillini, dettando disposizioni che costituiscono deroga espressa alle normative regionali vigenti in materia di organizzazione del servizio sanitario regionale». Nel testo si rilevano elementi riguardanti i livelli che i reparti di Medicina e Chirurgia generale devono garantire nell’ambito degli ospedali montani, il ruolo dei Distretti sanitari montani, indicazioni sulla valorizzazione delle professionalità sanitarie che scelgono di operare in tali aree nonché riferimenti alla casa di maternità da attivare ad Amandola. «Gli ospedali di montagna non possono conclude Castelli essere liquidati sbrigativamente come “realtà improduttive” visto che svolgono un compito fondamentale sia dal punto di vista sanitario che da quello sociale ed economico».

articolo visualizzato 522 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 30-10-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...