GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Processione ricca di storia
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Processione ricca di storia


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Processione ricca di storia MONTEMONACO — Una lunga processione di gente ha raggiunto, il 20 gennaio, il Santuario di S. Maria in Casalicchio, a circa 4 Km da Montemonaco, sulla strada per Foce in località Tofe, nonostante la pioggia e la nebbia, per rinnovare l'antico voto fatto nel 1500 a S. Sebastiano per aver liberato dal flagello della terribile pestilenza la collettività locale. L'evento annuale, non interrotto nel corso dei secoli, si è ripetuto alla presenza del Vescovo Gervasio Gestori, il vice Presidente della Provincia Giulio Saccuti, il sindaco Liberato Vittorio Sansonetti ed i rappresentanti del Corpo dei Vigili Urbani convenuti da Comuni diversi di cui S. Sebastiano è il Santo Patrono. Diversi documenti storici, ci assicurano che questa Chiesa svolse con grande rilievo nel medioevo il ruolo di Santuario del giuramento e della fedeltà ai patti. Entrati nel Luogo Sacro i contraenti, che provenivano da una vasta area che andava da Norcia ad Ascoli, per sancire solennemente i trattati e le convenzioni sia private che pubbliche, pronunciavano le formule di rito toccando l'altare e l'immagine della Madonna; il giuramento era considerato sacro e quindi doppiamente obbligante. Documenti del XVI secolo attestano che alla fine del 1515 il consiglio ascolano deliberò all'unanimità il ritorno dei fuoriusciti e la restituzione dei loro beni confiscati; la pace venne sancita con giuramento solenne a S. Maria in Casalicchio. Nel 1519 il Governatore di Ascoli, facendo proclamare un pubblico bando, ricordava a tutti gli uomini della città che sotto pena di 100 ducati d'oro, dovevano conservare la pace giurata negli anni precedenti a «Santa Maria in Casalicchio». L'Amministrazione comunale ha fatto partecipare alla cerimonia 4 cavalieri e diversi figuranti con costumi «storici» che rappresentavano i quattro quartieri medievali di Montemonaco (S. Bigio, S. Maria, S. Lorenzo e S. Giorgio). INIZIO PAGINA

articolo visualizzato 574 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 24-01-2001

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...