GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Primi passi del Centro termale a San Ruffino
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Primi passi del Centro termale a San Ruffino


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Pronto lo studio su tre sorgenti di acque sulfuree. Progetti per destinare l’intera zona al benessere naturale AMANDOLA “ Un’intera zona dedicata al benessere naturale nelle sue varie forme. E’ quanto potrebbe diventare presto il territorio di S. Ruffino di Amandola, nell’alta vallata del fiume Tenna, a poca distanza dalla bellissima Abbazia dedicata ai SS. Ruffino e Vitale. Una serie di progetti, di iniziative e di attività  in questa direzione stanno mettendosi in moto sulla spinta degli stimoli e degli obiettivi lanciati nell’ambito della manifestazione Naturalia organizzata dai comuni di Amandola e Smerillo in collaborazione con la Comunità  Montana dei Sibillini. Innanzitutto si stanno facendo i primi passi per la concreta possibilità  di realizzare un Centro Termale che dovrebbe nascere nell’area vicina al luogo di culto. Una struttura con diversi servizi terapeutici e dedicati al benessere, utilizzando le qualità  salutari delle acque sulfuree presenti da tempi antichi nella zona. C’é una società , che già  opera nel settore, interessata ad investire e presto presenterà  una bozza relativa alla parte edilizia da realizzare. Intanto c’é stato un incontro in Provincia con l’assessore all’urbanistica Canzian per valutare la possibilità  di un accordo pubblico-privato e variare la destinazione di utilizzo della zona. Infatti nel luogo esiste un’area già  da tempo destinata e pronta per accogliere insediamenti di imprese. Ma non é stata mai utilizzata. E’ già  stato fatto uno studio di ricerca su tre sorgenti di acque sulfuree presenti in quella zona, dove é palesemente avvertibile il caratteristico odore di zolfo. L’adeguata consistenza di una di queste sarebbe più che sufficiente per garantire l’investimento nella struttura. L’iniziativa, se realizzata, già  da sola potrebbe infatti ridisegnare completamente la funzione di tutta l’ampia zona circostante all’Abbazia dei SS. Ruffino e Vitale. Questa diventerebbe luogo di concentrazione di una serie di servizi terapeutici e dedicati al benessere naturale a cominciare da quelli legati alle terme sulfuree. Quindi un territorio capace di attrarre e combinare alcuni tipi di turismo come quello spirituale-religioso, quello naturalistico, quello del benessere naturale, delle tipicità  gastronomiche e artigianali. Intanto nelle prossime settimane sarà  inaugurato un Centro di Salute Naturale per curarsi con tecniche mediche cosiddette non convenzionali, in località  S. Lorenzo, nell’ambito della stessa zona, in una struttura restaurata in aperta campagna. Artefice dell’iniziativa Achille Ascari già  fondatore della Comunità  di S. Cristoforo e della cooperativa Dimensione Natura.F.M. , corriere adriatico

articolo visualizzato 2.040 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 12-10-2007

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...