GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » PRENDE QUOTA nel Fermano il progetto della «casa fai da te».
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

PRENDE QUOTA nel Fermano il progetto della «casa fai da te».


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

di FABIO PACISi tratta di un’iniziativa edilizia sperimentata con successo in Lombardia, Umbria, Emilia Romagna, Veneto, Friuli. Nelle Marche hanno aderito i Comuni di Monte Urano e Amandola. In sostanza viene data la possibilità  alle famiglie a basso reddito di costruirsi una villetta a schiera spendendo 85mila euro, da pagare con un mutuo personalizzato soltanto alla consegna e senza anticipo. In totale 90 mq, suddivisi in 3 locali e 2 bagni e il posto auto. Un sogno che potrebbe diventare realtà  per una quarantina di famiglie dell’area dei Sibillini e del calzaturiero, visto che proprio le amministrazioni comunali di Amandola e Monte Urano hanno sposato il progetto-pilota «Una casa per tutti», curato dall’organizzazione non governativa Alisei. L’assessore provinciale ai servizi sociali, Licia Canigola, si é recata a Terni dove ha potuto toccare con mano la valenza del progetto. «Si tratta di un’iniziativa di edilizia popolare innovativa dalla forte valenza sociale “ spiega la Canigola, che a Terni si é incontrata con l’ingegnere responsabile del cantiere (nella foto) “. E’ rivolta a tutti coloro che soffrono il disagio abitativo, a costi accettabili. Il mezzo utilizzato per riuscirci é l’autocostruzione». In pratica i futuri proprietari, riuniti in cooperativa, si impegnano a costruire le loro case nel tempo libero garantendo un monte ore prefissato sotto l’attenta e costante guida e supervisione di tecnici esperti. In questo modo l’abbattimento dei costi costruttivi é assicurato. «Fondamentale per la riuscita del progetto é la parte svolta dagli enti locali, Comuni in testa. Questi si impegnano a individuare e mettere a disposizione terreni destinati all’edilizia popolare, gestire i bandi locali, sovrintendere l’organizzazione della selezione dei candidati autocostruttori, favorire la facilitazione al credito. Non va dimenticato che l’autocostruzione favorisce la collaborazione e la sinergia tra i partecipanti al progetto che si trovano a lavorare gomito a gomito in un progetto comune, per circa due anni, nel loro tempo libero». Resto del Carlino

articolo visualizzato 525 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 19-01-2007

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...