GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Polo sanitario, il distretto sarà trasferito
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Polo sanitario, il distretto sarà trasferito


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

A breve tutti i servizi saranno concentrati in un solo luogo così da evitare la dispersione degli utenti Polo sanitario, il distretto sarà trasferito Al suo posto la nuova "Rsa" che avrà spazi autonomi in grado di ospitare 40 persone AMANDOLA – Prosegue senza soste l’avanzata della realizzazione del Polo Sanitario di Amandola, così come stabilito nell’ampio disegno progettuale della direzione dell’ASL 13. In sostanza verrà trasferito il Distretto Sanitario ed insediata la nuova Residenza Sanitaria per Anziani (RSA). In questo modo tutti i servizi sanitari saranno concentrati in un solo luogo, evitando la dispersione per l’utente, favorendo la facilitazione dell’erogazione delle prestazioni. Per accogliere i nuovi due dipartimenti sono in progetto costruzioni di ampliamento dell’attuale stabile ospedaliero. Per il Distretto Sanitario i lavori di realizzazione di un’ulteriore ala del fabbricato sono già a buon punto ed una volta terminati potranno essere trasferiti tutti i servizi (amministrativi, ambulatoriali, di vaccinazioni, veterinari) che oggi sono collocati in una sede nel centro cittadino. Per la Rsa il progetto è passato favorevolmente in consiglio comunale e dopo la gara d’appalto potranno iniziare i lavori. La struttura, con capienza di 40 posti, sarà anch’essa un’integrazione al fabbricato del complesso Ospedaliero, con spazi autonomi destinati sia ad attività di comunità che a camere, massimo due posti letto, dotate dei più moderni comfort necessari a garantire livelli assistenziali di qualità. Il progetto prevede un investimento di 2.300.000 euro. La costruzione, inizialmente prevista a Comunanza, è stata successivamente spostata ad Amandola su decisione regionale, sia per permettere la realizzazione del Polo Sanitario che per sfruttare le sinergie dell’ospedale ed utilizzare alcune parti dello stabile rimaste vuote, anche dopo la chiusura del reparto di Ostetricia e Ginecologia. Da sottolineare che l’ospedale è stato uno dei primi ad essere messo a norma (sicurezza, impiantistica, antinfortunistica ed altro) con una spesa di circa 600.000 euro. R.R.

articolo visualizzato 543 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 20-07-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...