GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Piccoli ospedali aperti per ferie
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Piccoli ospedali aperti per ferie


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Tuttavia prosegue il piano di riconversione Con qualche eccezione Recanati e Santa Casa attendono San Sabino La mappa dei posti letto. Al regionale di Torrette solo qualche riduzione dell’attività Piccoli ospedali aperti per ferie A Montegranaro chiuso un reparto ma per rinforzare l’organico a Fermo ANCONA – Estate al clou ma la sanità non va in ferie. Piccoli ospedali inclusi su cui, proprio in questi mesi, come fa sapere la Regione, va completandosi l’opera di riconversione. Fanno eccezione Montegranaro, Porto San Giorgio, Matelica e Camerino. Mentre Loreto e Recanati resteranno così finché non sarà realizzato il nuovo ospedale di Osimo.Nei piccoli ospedali , tra turnazione, personale stagionale o sapiente organizzazione interna, i reparti resteranno aperti e funzionali. Tanto almeno assicura la Regione. Unica eccezione, Montegranaro (70 dipendenti) dove, in vista dell’estate, medicina generale con i suoi 20 posti letto è stata già chiusa per recuperare 15 infermieri e sistemarli nell’ospedale di Fermo. Stessa musica anche per i grandi ospedali, quelli di rete tanto per intendersi. A cominciare da Torrette dove vengono garantiti reparti in funzione anche se, avverte la direzione, ci potrà essere una riduzione di qualche attività (e dunque di posti letto) al fine di garantire le ferie a tutto il personale. E, comunque, è noto che d’estate anche l’attività degli ospedali tende ad essere meno copiosa rispetto al resto dell’anno, se si esclude la zona costiera dove, per la presenza di turisti, molti servizi devono essere rafforzati.Ma la vera novità di questa partita, complice forse la stessa riconversione, è data dai piccoli ospedali, quelli di polo come vengono definiti dal Piano sanitario regionale, il cui personale svolge non solo assistenza ma anche attività ambulatoriale e specialistica. Così, per esempio, nel nosocomio di Novafeltria dove, per quest’estate, l’attività risulta garantita in tutti i reparti. Sia a chirurgia generale con i suoi 18 posti letto, sia a lungodegenza (50) e sia a medicina generale con 10. In tutto, tra medici, infermieri e amministrativi, 139 persone. Tra l’altro, proprio in queste settimane, a Novafeltria si sta completando la costituzione del day hospital chirurgico. Riconversione in fieri, anche a Cagli. Come nella maggior parte dei casi, qui, 125 dipendenti, l’estate non porterà via nulla ai cittadini: i 20 posti letto di chirurgia generale e i 35 di medicina generale, assicurano dalla Regione, saranno funzionanti. Come a Sassocorvaro, un organico di 106 unità, già “riconvertito”: funzionerà sia il day hospital medico e chirurgico con i 20 posti letto, sia la lungodegenza, 40 posti letto.Non potranno lamentarsi anche gli abitanti di Fossombrone e dintorni la cui chirurgia generale, 20 posti letto, e medicina generale, 15, 163 dipendenti in tutto, terrà alta la bandiera della sanità marchigiana dopo aver concluso l’iter della riconversione. Idem come sopra a Pergola, già day-hospital chirurgico: restano attivi sia chirurgia generale (20 posti letto), medicina generale (30) e la riabilitazione (30). Già tutto fatto, quanto a riconversione, a Cingoli, 10 posti letto per medicina generale e 38 unità di organico. Stessa musica a Sassoferrato dove, pur tra ferie e personale ridotto, saranno attivi sia la lungodegenza sia la riabilitazione. Tutto bene a Chiaravalle dove si sta operando la riconversione in day surgery e lungodegenza. Reparti funzionanti, poi, a Loreto e Recanati, 140 dipendenti nel primo, 210 nel secondo. Non ci saranno intoppi anche a Tolentino dove funzionerà sia la chirurgia generale, 20 posti letto, sia la lungodegenza, 40, sia infine nefrologia. Servizi assicurati anche a Treia, per la lungodegenza, 20 posti letto, e per la riabilitazione, 25. Così pure a Matelica con i suoi 40 posti letto suddivisi equamente tra lungodegenza e riabilitazione. Aperti saranno i reparti di Porto San Giorgio con medicina generale, 20 posti letto, e chirurgia, 10; quelli di Sant’Elpidio con medicina generale, 20 posti, e lungodegenza, 20. E ancora, pienamente funzionanti saranno i reparti di Amandola dove, in queste settimane, si è anche inaugurata una nuova attività, ambulatoriale, di oculistica. FEDERICA BURONI

articolo visualizzato 893 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 01-07-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...