GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Parte il compostaggio domestico
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Parte il compostaggio domestico


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Un progetto del Gal per 29 Comuni. Coinvolte famiglie e scuole Parte il compostaggio domestico OFFIDA – I sindaci e rappresentanti dei 29 comuni che hanno aderito all’innovativo progetto sul compostaggio domestico lanciato dal Gal Piceno con sede a Comunanza e presieduto da Vincenzo Curi, si sono riuniti a Servigliano e Offida, comuni capofila, per definire la continuazione e l’espansione della massiccia campagna di comunicazione pubblica nonché il piano attuativo dell’iniziativa. Saranno predisposti diversi strumenti informativi (pieghevoli, opuscoli, manifesti, pubblicità sui media) a cui seguiranno degli incontri pubblici, almeno uno per comune aderente, nei quali verrà spiegata l’iniziativa e avviate le adesione e le attribuzioni dei composter alle famiglie. Per il Gal, soggetto attuatore, è necessaria una stretta collaborazione con le amministrazioni locali dei 29 comuni e la capillare attività di sensibilizzazione verso le famiglie per l’adesione all’iniziativa. Intanto a settembre partirà anche la campagna educativa nelle scuole. Infatti l’iniziativa mira a creare una cultura moderna del riciclaggio dei rifiuti e della raccolta differenziata. Il progetto prevede la concessione gratuita, alle famiglie dei comuni aderenti che ne fanno richiesta, di un composter per la trasformazione “in casa” dei diversi rifiuti di carattere organico (da scarti di cibo a carta, foglie, bucce, verdure e molto altro) in concime (compost) da utilizzare per la fertilizzazione di giardini ed orti. Il tutto ottenuto in modo ecologico, in base al solo processo naturale della degradazione batterica. Basterà mettere questi residui nella compostiera, prestando attenzione a miscelarli, a mantenere la giusta umidità e la corretta ossigenazione. Con gli scarti di questi generi che una famiglia di tre persone fornisce in un anno, si possono produrre 150 chilogrammi di fertilizzante, sufficienti a concimare 200 metri quadrati di terreno. I comuni coinvolti sono: Amandola, Appignano del Tronto, Carassai, Castignano, Monterinaldo, Montedinove, Montefortino, Montelparo, Ortezzano, Offida, Palmiano, Ripatransone, Roccafluvione, Rotella, Smerillo, Venarotta, Monterubbiano, Montefiore dell’Aso, Lapedona, Castignano, Grottazzolina, Monsampietro Morico, Ortezzano, Petritoli, Ponzano di Fermo, Servigliano, Venarotta, Moresco. Il progetto ha ottenuto un finanziamento della Comunità Europea, tramite bando della regione Marche. Un’iniziativa che sicuramente sarà destinata a cambiare l’approccio dei cittadini coinvolti nei confronti della differenziazione e del riciclaggio dei rifiuti. Problematica questa sempre più impellente in questa società dei consumi. ROBERTO RAFAIANI

articolo visualizzato 579 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 12-08-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...