GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Parliamo della nuova Valdaso
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Parliamo della nuova Valdaso


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

«Parliamo della nuova Valdaso» COMUNANZA — Molte strade statali sono state classificate di interesse regionale. Alla loro manutenzione dovrà provvedere l'Anas. Nel provvedimento è rientrata anche la Statale n. 433 Valdaso (tra Pedaso a Comunanza), spesso teatro di luttuosi incidenti. Nel Piano di inquadramento territoriale (Pit) è riportato che la Valdaso sarà adeguata alle esigenze del traffico moderno. Una notizia attesa da decenni. Il dibattito è aperto: come dovrà essere il lifting dell'importante arteria stradale? “Visionando il Pit – sottolinea Ovidio Picciotti, ex sindaco di Pedaso – salta agli occhi che il percorso della Valdaso verrà in gran parte variato. Per i tre quarti del percorso, dal km. 11 a Comunanza, l'ipotesi tracciata è da ritenere senz'altro auspicabile. Infatti, l'eliminazione degli attraversamenti di grossi centri abitati, quali Madonna del Lago, Aso di Ortezzano, Valmir e Rubbianello, e l'abbandono di tratti di territorio di Montedinove, Rotella e Force, soggetti alle pericolose gelate invernali, non dovrebbero che trovare consensi tra gli utenti della strada: per l'eliminazione delle principali cause dei frequenti incidenti e per la riduzione dei tempi di percorrenza”. Secondo Ovidio Picciotti, il percorso previsto dal Pit andrebbe cambiato nel tratto iniziale. “Posto che dal km. 22 al km. 11 il tracciato correrà in sponda destra, non ci è dato comprendere quali vantaggi potrebbero derivare all'utenza dalla deviazione in sponda sinistra, fin dentro Rubbianello, del traffico proveniente dalla media e alta valle. Inoltre, come opera determinante e prioritaria, onde evitare ingorghi nel centro abitato di Pedaso e sulla Statale n. 16, si impone un adeguato intervento sul casello autostradale. Esso dovrebbe mirare a raccordare direttamente la A14 alla Valdaso dove, tra l'altro, prima del cavalcavia autostradale, potrebbe essere realizzata una rotonda, destinata a snellire il traffico tra l'autostrada e le statali Valdaso e l'Adriatica”. Picciotti chiude con un invito: “Mi auguro che le autorità locali vogliano prendere iniziative affinché in una conferenza aperta l'ammodernamento della Valdaso e il problema del casello possano essere discussi con la partecipazione dei cittadini”. di Fabio Paci INIZIO PAGINA

articolo visualizzato 715 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 31-08-2000

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...