GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Ora è guerra delle azioni: Carisap illustre ostaggio
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Ora è guerra delle azioni: Carisap illustre ostaggio


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

ECONOMIA In Fondazione si decidono le nomine Ora è guerra delle azioni: Carisap illustre ostaggio di Giovanni GiacominiASCOLI — Vicenda Carisap sempre in primo piano. Ieri a Spoleto era in programma un incontro in sede Holding Intesa Centro, ma non è successo nulla di particolare e le bocce sono rimaste ferme. Di compravendite di banche se ne parlerà in questi giorni, quando tutta la questione si sarà raffreddata. Ma c’è una questione caldissima che dovrebbe essere esaminata oggi dalla Fondazione: la scelta dei tre membri da designare da parte dell’organo di indirizzo nel Cda della Carisap Spa. Un macigno che pende sulla testa dei consiglieri della Fondazione. Il problema in sintesi è questo: la Carisap storicamente era tripartita nelle sedi di Ascoli, Amandola e San Benedetto e quindi in teoria, oggi, la Fondazione dovrebbe rispettare queste proporzione con una designazione per Ascoli, una per San Benedetto e una per Amandola. Ma le previsioni sono completamente diverse. Il centro dei Sibillini ha scelto con grande allegria di andare con la probabile e/o prossima provincia di Fermo, quindi ha praticamente perso ogni diritto di incidere nella Carisap Spa. I tre posti quindi andrebbero ripartiti fra Ascoli e San Benedetto. Andrebbero, perché l’orientamento della dirigenza della Fondazione Carisap è quello di privilegiare solo ed unicamente Ascoli con la designazione di Gibellieri, Gentili e soprattutto Santarelli, l’imprenditore più attivo della città che, secondo i bene informati, ha nel suo Dna la sorte di andare a ricoprire prima o poi incarichi di massima responsabilità nella Carisap. Questa operazione però appare destinata a sollevare una mezza rivoluzione in quanto San Benedetto si troverebbe senza un suo rappresenta nel Cda, incarico attualmente occupato dall’avvocato Galiffa.Qualcuno si è anche preoccupato di fare i conti e vedere se la dirigenza della Fondazione riuscirà o meno a trovare i numeri necessari per approvare questo pacchetto. I voti disponibili sono 26 e quindi ne occorrebbero 14, ma sembra proprio che in 16 non siano disponibili a cancellare San Benedetto dal Cda. Questo secondo gli ultimi calcoli di ieri sera, ma oggi quando ci sarà la riunione della Fondazione, come sempre capita in questi casi, non sono esclusi colpi di scena.

articolo visualizzato 824 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 19-03-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...