GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » «Non lavoro con la museruola»
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

«Non lavoro con la museruola»


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

AMANDOLAIl direttore artistico del Festival risponde per le rime alla polemica sollevata da Santilli di An «Non lavoro con la museruola» AMANDOLA — «Sono felice. Tornare dopo cinque anni a collaborare con il comune di Amandola è motivo di grande soddisfazione». Il direttore artistico del Festival di Amandola, Marco Di Stefano, risponde così alla polemica accesa dal coordinatore del circolo di An, Marco Santilli e non risparmia frecciate al veleno. «Nel 1999, dopo quindici anni di splendide avventure festivaliere, di incontri, di spettacoli, di senso di libertà creativa ed artistica fui costretto a lasciare la direzione artistica del festival perché la nuova amministrazione voleva chiaramente mettere la museruola, voleva controllare ciò che non si può controllare, mai: la libertà d’esprimere le proprie idee. Cinque anni dove ho fatto altro: cinema,teatro, televisione. E mi ha fatto bene. Ora, anche se in fretta e furia, mentre sono impegnato a lavorare ad Edimburgo con Tanya Khabarova (quest’anno nostra ospite tra gli altri), ho cercato di dare il mio contributo organizzando una sezione di teatro italiano e internazionale per questa ventennale edizione del festival (fondato nel lontano 1984 da Brigitte Christensen, Avelio Marini e me)».E ancora: «Amandolafestival, questo il nuovo nome. Per mia parte sono pronto a ripartire con quest’avventura, in concordia con tutti coloro che desiderano parteciparvi. Il mio specifico è il teatro internazionale (la collaborazione con il Fringe Festival di Edimburgo), il teatro nelle case, il teatro della comunità dal prossimo anno, da me sviluppato in altre città d’Europa e del Sud America, ed ora raffinato ulteriormente. Lo articolerò, se mi sarà data la possibilità ad Amandola, dove sento forte amicizia, voglia di partecipare e creatività. Teatro internazionale,dunque,per scambiare le esperienze di artisti provenienti da tutto il mondo, con la fantasia e la genialità di artisti italiani; un festival giovane e fresco, aperto all’Europa, che non dimentica la nostra grande tradizione».

articolo visualizzato 861 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 01-09-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...