GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Niente carrozzine Malati tutti a piedi
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Niente carrozzine Malati tutti a piedi


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

“Da quattro mesi sono alla revisione” Niente carrozzine Malati tutti a piedi COMUNANZA – Si è recata al servizio “Adi” del Poliambulatorio di Comunanza per chiedere una carrozzina per sua nonna inferma, appena dimessa dall’ospedale e incapace di camminare, e si è vista rifiutare il servizio. E’ accaduto ad una signora comunanzese. Motivo: tali presidi (ovvero tutte le carrozzine disponibili) non sono utilizzabili da quattro o cinque mesi perché non ancora completamente revisionate. Una procedura questa indispensabile per evitare che col tempo ed i molteplici utilizzi, possano rovinarsi nella struttura e diventare pericolose per gli stessi utilizzatori, andando incontro a delle rotture che potrebbero causare degli incidenti. La protesta legata al disservizio non riguarda solo questa singola persona ma anche altre, che da mesi si trovano di fronte all’impossibilità di usufruire, per se stessi o per i propri familiari, di questo importante strumento di aiuto per i malati, specialmente più anziani ed in fase di riabilitazione. “Avrei dovuto aspettare ancora dei giorni per avere la disponibilità del presidio – afferma la signora – ma poiché si trattava di una situazione d’urgenza, sono ricorsa all’affitto da un privato che invece me l’ha consegnata subito”. Il dott. Mauro Passamonti, coordinatore locale cure domiciliari, spiega la situazione venutasi a creare. “Il servizio – afferma – è stato effettivamente sospeso per circa quattro o cinque mesi, che sono i tempi tecnici per la predisposizione da parte dell’Azienda Sanitaria di tutte le procedure amministrative ed operative per permettere la revisione, l’eventuale riparazione necessaria ed il collaudo di tutti i dispositivi medici a disposizione del servizio stesso, come stabilito dalla direttiva Cee 42/93. Questo – continua – è il solo motivo per il quale non abbiamo consegnato quelle carrozzine. In caso di eventuali incidenti saremmo stati noi i responsabili. Tutto rientrerà nella normalità – conclude il sanitario – intorno al 10 di questo mese, visto che il Centro Santo Stefano, ditta che si è interessata alla revisione delle carrozzine, ha preso contatti proprio in questi giorni con l’Azienda Sanitaria”. E’ da sottolineare che il servizio “Adi”, nato nel ’92, tra i primi delle Marche, è rivolto a cure domiciliari del distretto di Amandola e mette a disposizione di persone temporaneamente non autosufficienti ausili per la deambulazione e materassi anti – decubito. “Gli assistiti sono circa 600 l’anno – aggiunge Passamonti – e gli strumenti disponibili non sono sufficienti per coprire l’intero territorio del distretto sanitario e le numerose richieste”. In una situazione del genere molti si chiedono se fossero proprio necessari tutti questi mesi per sbrigare le operazioni di revisione delle carrozzine o i tempi potevano essere abbreviati per limitare i disagi. FRANCESCO MASSI

articolo visualizzato 633 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 07-05-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...