GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Metropolitana di superficie per ridurre i pericoli
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Metropolitana di superficie per ridurre i pericoli


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Contro il traffico della 210, contro la possibile aggressione al territorio dovuta all’allargamento della Statale, o alla realizzazione dell’altra strada alla destra del Tenna, perché non pensare ad una metropolitana leggera di superficie? Se ne comincia a discutere, specie nell’entroterra da dove i pendolari che ogni giorno raggiungono Fermo, trovano il nodo viario sempre più ingombro di auto.Una metropolitana, dunque, che sappia rispondere alle esigenze del territorio:alle aziende, che ogni giorno spediscono tonnellate di scarpe, cappelli, filo di ferro plastificato; ma anche ai residenti, siano essi studenti, impiegati, operai, extracomunitari (questi ultimi sentono molto il problema del trasporto, essendo nella maggior parte dei casi appiedati).Un treno rapido, con molte banchine di fermata, da P.S.Giorgio ad Amandola. Non solo, il sindaco di Smerillo Egidio Ricci ipotizza una sorta di nuovo tracciato che abbracci anche Comunanza e termini a Pedaso. Un ovale, insomma. Ma i primi cittadini non si nascondono i problemi. Il costo, innanzitutto, eppoi il terreno dove allestire i binari e le banchine. La vecchia tratta ferroviaria mare-monti gestita dall’allora AFA è quasi del tutto smantellata. Sicuramente lo è sino a contrada Girola. Molti appezzamenti sono stati riacquistati dai privati. Un pò meglio va nel tratto da Servigliano verso monte.La STEAT vede la proposta come una possibile concorrenza. Meglio sarebbe allora, dice il direttore, sviluppare ulteriormente il servizio su gomma e ipotizzare luoghi di raccolta dove i pendolari lascino le proprie auto e salgono in pulmann. Del Zozzo fa notare che attualmente la sua azienda trasporta quattromila studenti al giorno. Non è una grande quantità di gente. Come dire: non esiste utile. Difficilmente il pendolare automunito cambierà abitudine. Dalla montagna però gli fa eco un consigliere comunale di Amandola: dovranno cambiarla per forza dinanzi all’intasamento e alla pericolosità crescente della 210.Quello che avverte Ricci è però la mancanza di concretezza. Auspica un dibattito serio che porti a conclusioni effettive. Ferro o gomma, purché il territorio sia collegato. E senza stravolgimenti ambientali.A.Leo.

articolo visualizzato 891 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 20-03-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...