GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Maxi frana si abbatte su un torrente
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Maxi frana si abbatte su un torrente


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Montefortino, 12.000 metri cubi d’acqua e fango sono precipitati da una collina Una gigantesca frana di materiale fangoso si è staccata da una collina in prossimità della strada provinciale che porta da Amandola a Montefortino. L’enorme massa di detriti ha investito una vasta area sottostante travolgendo un fosso d’acqua e raggiungendo gli argini del fiume Tenna. La stessa strada provinciale è stata “risparmiata”, ma ha rischiato di essere travolta con un grave pericolo per il traffico.Circa dodicimila metri cubi di fanghiglia si sono riversati verso il basso per una lunghezza di oltre un centinaio di metri.La causa sembra risalire ad una ex cava di breccia posta sulla sommità della collina. Su quanto accaduto comunque sono in corso una serie di accertamenti da parte delle autorità competenti per chiarire le esatte cause che hanno provocato una frana di talio proporzioni.Secondo le informazioni raccolte comunque sembra che negli anni con il prelevamento di materiale breccioso da parte di una ditta locale sisia costituita una concavità enorme in cima al colle. Una specie di cratere che sembra sia stato riempito, in seguito, da una notevole quantità di limo, ovvero materiale di scarto del lavaggio della breccia di carattere melmoso.Probabilmente questo riempimento ha creato pressioni eccessive e forse ci sono nate infiltrazioni d’acqua, tant’è che le pareti della grande buca non hanno retto e l’enorme quantità di terriccio ha costituito un effetto valanga in un’ampissima area di terreno sottostante.La frana ha travolto gli alberi e tutta la vegetazione presente, creando disastrose conseguenze sull’ambiente circostante.Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno disposto il sequestro della zona delimitandone l’accesso per motivi di sicurezza.Ora dovranno essere immediatamente prese delle misure di sicurezza per fare in modo che lo smottamento non continui.Successivamente si dovrà dare inizio all’opera di bonifica del territorio cercando di rimuovere la straordinaria quantità di terra che si è riversata verso la valle che ospita il passaggio del Tenna. Un disastro di grande portata che si colloca, tra l’altro, proprio ai confini del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, una zona a prevalente economia turistica.Fortunatamente al momento del crollo nessuno si trovava a passare nella zona interessata dalla enorme frana che ha investito il torrente e una strada.FRANCESCO MASSI

articolo visualizzato 850 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 12-12-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...