GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Maresca ottiene 13 sì, ma Celani non ha votato
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Maresca ottiene 13 sì, ma Celani non ha votato


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

SANITA’ Assente pure Folignano, quatto astenuti Maresca ottiene 13 sì, ma Celani non ha votato di Luca MarcoliniASCOLI – E’ il nome di Mario Maresca, nel segno della continuità, ad uscire fuori dal cilindro dei sindaci dell’Asl 13. Un’ipotesi prevedibile, per non dire scontata, che ha visto l’ingegnere della sanità ascolana prevalere (almeno per quanto riguarda il parere dell’assemblea di tutti i primi cittadini dell’Ascolano) su altri due contendenti nuovi e calati dall’alto dal direttore dell’Azienda sanitaria unica, Antonio Aprile: Buriani e Del Moro.Proprio Aprile, in apertura della seduta svoltasi ieri pomeriggio, ha fatto uil suo esordio pubblico ai vertici dell’Asur, prendendo la parola per presentare i tre candidati alla poltrona di direttore di zona, nell’ambito della nuova riorganizzazione regionale della Sanità.Il sì a Maresca è arrivato, per la precisione, da 13 componenti della conferenza dei sindaci, a fronte dell’astensione dei Comuni di Colli, Amandola, Maltignano e Smerillo, ma il sindaco di Ascoli, Celani, non ha neppure votato. Astensioni, queste ultime, motivate dal fatto che in ogni caso il parere sulla terna indicata sarebbe risultato non vincolante sulla decisione finale che andrà a prendere la Regione.Insomma, una critica indiretta al tipo di ruolo che la nuova riorganizzazione sanitaria attribuisce ai sindaci.Ma la posizione più dura, a fronte della proposta di sostegno a Maresca supportata dai sindaci Mandozzi, D’Angelo e Ciaffaroni, è arrivata proprio dal sindaco di Ascoli, Piero Celani. Un Cleani che è andato giù duro contro l’attuale direttore generale dell’Asl, dichiarando, tra l’altro, che non avrebbe affatto partecipato alla votazione, così come il rappresentante del Comune di Folignano. Il primo cittadino del capoluogo, però, non si è limitato a disertare la fase del voto, bensì ha sferrato mazzate critiche nei confronti della gestione della sanità locale asserendo che, da queste parti, «si è tornati indietro di dieci anni». Un po’ l’opposto di quello che era stato il discorso portato avanti dal sindaco di Spinetoli, Mandozzi, secondo cui «nonostante ci sia ancora molto da fare, sicuramente tanto è stato fatto specialmente dal punto di vista dell’organizzazione sul territorio».In questa direzione, come accennato, si sono espressi anche altri rappresentanti degli enti presenti all’assemblea e, alla fine, il nome dell’ingegnere è risultato il prescelto. Adesso, la parola definitiva spetterà alla Regione, anche se il percorso che porterà alla decisione finale è bello che tracciato.

articolo visualizzato 753 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 23-12-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...