GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Magnalbò relatore? Ciccanti: «Si potrebbe trovare in imbaraz
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Magnalbò relatore? Ciccanti: «Si potrebbe trovare in imbaraz


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Provincia di Fermo/L’iter al Senato Magnalbò relatore? Ciccanti: «Si potrebbe trovare in imbarazzo» di ROBERTA LAZZARINI L’iter per l’istituzione della nuova Provincia di Fermo sta proseguendo. Il presidente del Senato Marcello Pera ha passato la “pratica” nelle mani del presidente della commisisone affari costituzionali Andrea Pastore che ora deve nominare il relatore. C’è già la candidatura del senatore Luciano Magnalbò di An. Ma questa possibile nomina è destinata a creare non poco scompiglio, in quanto Magnalbò non è certo una figura super partes essendo stato eletto nel collegio fermano. E’ vero che ogni senatore o deputato rappresenta il paese intero e non una singola realtà, ma rimane difficile togliere veleni al dibattito con Magnalbò relatore. Sul fronte ascolano si parla chiaramente di conflitto d’interesse così com’è stato alla Camera con il monzese Smith. «Magnalbò commenta il sen. Amedeo Ciccanti (Udc) potrebbe trovarsi in imbarazzo se gli interessi nazionali non dovessero coincidere con quelli del Fermano». Intanto continuano a non essere chiaro dove reperire i fondi per le nuove Province. «La Finanziaria 2004 – sottolinea Ciccanti – ha visto un ulteriore impegno di spesa su alcuni emendamenti approvati dalla Commissione bilancio e dall’aula, a valer sul fondo speciale del Ministero dell’economia e delle finanze. A seguito di tali ulteriori spese, la disponibilità dei fondi per le nuove Province, che erano stati assegnati per il 2005, si è ridotta di oltre 5 milioni di euro. Sicché se la proposta venisse in commissione bilancio, una delle tre oProvince ggi sarebbe a rischio, ricominciando il calvario della Camera dei deputati. Le tabelle di disponibilità dei fondi, infatti, registrano un “buco” di 5 milioni di euro che secondo le procedure parlamentari può essere colmato in due modi: attraverso nuove tasse (e non è la strada del Governo Berlusconi) o attraverso lo storno da accantonamenti per nuove leggi o azioni di altri ministeri. Tutto questo, però, deve essere deciso in sede di approvazione della Finanziaria all’esame della Camera dei deputati, visto che al Senato questa manovra non è stata fatta, anzi è avvenuto l’opposto. Pertanto, continua Ciccanti se su questo fronte il Governo non riuscirà a portare a termine l’obiettivo di ripristinare il fondo per le nuove Province, per tutto il 2004 non ci sarà più speranza. Diversamente, potranno andare avanti solo due province su tre, le prime approvate? Monza e Barletta? Allo stato attuale delle cose lo scenario è prevedibile. Le cose che dice l’assessore regionale Agostini (relativamente ai soldi che mancano per il decentramento, ndr) sono reali. La relazione tecnica del Ministero dell’interno, così come vagliata dalla ragioneria dello Stato, non è veritiera perché ignora il costo del decentramento regionale che deve essere coperto dallo Stato secondo la legge di contabilità dello Stato». Mentre si continua a discutere di soldi che non ci sono, proseguono gli appelli all’unità del territorio. Scende in campo l’unità di base del Ds di Amandola, un Comune che aveva a suo tempo votato l’adesione alla Provincia di Fermo. Alla luce delle modifiche che ci sono state con la presenza dell’Amministrazione Provinciale sul territorio con i Circondari, alle importanti novità introdotte dalla telematica, impensabili quando fu votata la delibera di adesione alla Provincia di Fermo, i diessini dicono no alla nuova Provincia. «Amministratori e forze politiche, sia di centrodestra sia di centrosinistra, che finora hanno sostenuto la nascita della Provincia di Fermo -dicono in un comunicato – non hanno mai coinvolto nella discussione gli abitanti della nostra città. Se queste sono le premesse della nuova Provincia non c’è da star sereni».

articolo visualizzato 593 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 20-11-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...