GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » La struttura va difesa
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

La struttura va difesa


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

La struttura va difesa AMANDOLA — «Il taglio di posti letto e di reparti, come nel caso di ostetricia-ginecologia non può e non deve essere una semplice operazione aritmetica. Così è stato, purtroppo. E allora la gente della montagna fa bene a protestare». A parlare è il prof. Vittorio Virgili, ex sindaco storico di Amandola (dal '68 al '75), ex presidente della Comunità Montana e della direzione didattica, oggi vice presidente della Fondazione Carisap. Un commento autorevole, il suo: «Non si può paragonare Amandola ai centri della costa o ad altri meglio facilmente raggiungibili dal punto di vista viario. Ecco perché le decisioni della Asl di Ascoli e della Regione sono da rivedere! Amandola dista 50 chilometri da Ascoli, Fermo e Macerata. Ma sono 50 km di strade obsolete, pericolose, d'inverno intransitabili. Inoltre, il nosocomio amandolese è un bene storico, nato dopo due lasciti e con oltre un secolo di attività. Con gli anni si è qualificato, ma dall'alto si è deciso di ridimensionarne la portata. Altrimento non si spiega come mai fino a due lustri fa, quand'era attiva la locale Usl 23, l'ospedale chiudeva con 7 miliardi di lire d'attivo, mentre oggi la perdita è di quasi 6 miliardi. Perché la situazione si è capovolta?». La gente del luogo una spiegazione se l'è data: ad Amandola vengono fatte spese folli, come quella di pagare un anestesista a contratto 2.500.000 lire al giorno! « Oggi l'attenzione è per il reparto di ostetricia-ginecologia: nato nel 1983, fino al 1998 faceva registrare 150 nascite all'anno. Pian piano il numero è sceso di molto, nonostante che i bimbi nati nella zona montana siano rimasti 150. Vuol dire che la politica di privare Amandola di personale e strutture ha portato le partorienti a rivolgersi altrove». Sabato avrà luogo la manifestazione di protesta, che coinvolgerà tutte le realtà cittadine. Virgili attacca: «Chi di dovere non può ignorare le istanze e i bisogni di questa gente. La trasformazione del nosocomio in ospizio o poco più, visto che per il futuro si parla di posti letto a uso della lungodegenza, non soddisfa proprio nessuno. Qui le leggi non vengono rispettate. Oltre al danno, la beffa: il 2002 è l'anno di valorizzazione della montagna. Alla faccia…!». Fabio Paci Pag. 5 – ASCOLI Pag. 6 – ASCOLI PROVINCIA

articolo visualizzato 739 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 25-10-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...