GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » La grande rivincita del centrosinistra
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

La grande rivincita del centrosinistra


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Riconquistate Amandola, Comunanza, Colli, Rotella e Montalto La grande rivincita del centrosinistra di CLAUDIO FELICETTI ASCOLI Centrosinistra in risalita anche nella nostra provincia. Le alleanze costituite da Ulivo più Rifondazione comunista hanno riconquistato importanti comuni come Amandola, Comunanza, Colli, Rotella e Montalto. Ad Amandola Riccardo Treggiari (1.395 voti) ha battuto sul filo di lana l’uscente Franco Rossi (1.324), mentre nella vicina Comunanza Maria Paola Pizzichini (1.173) ha sbaragliato la concorrenza imponendosi sull’uscente Luigi Contisciani (670) e su Angelo Sciamanna (242). Da ricordare che il comune era stato commissariato dopo la mancata approvazione del bilancio. A Colli, dopo numerosi contrasti interni, il centrosinistra si è ricompattato portando Massimiliano Giacobetti (1.298) alla vittoria sull’uscente Ottavio Paolini (846). Rotella premia Domenico Gentili (418), contrapposto a Mirella Capriotti (310). A Montalto, infine, nella lotta per la successione a Raffaele Tassotti, Guido Mastrosani (1.057) s’impone su Ugo Carboni (602). Tra le curiosità, da evidenziare i comuni dove è stata presentata una sola lista: Lapedona, Maltignano, Monsampietro Morico, Montegiberto, Montemonaco, Moresco, Montefortino e Monteleone. In questi ultimi due municipi, però, non è stato raggiunto il quorum necessario per l’elezione dell’unico candidato sindaco. Unico ballottaggio quello a Sant’Elpidio a Mare tra Norberto Clementi e Giovanni Martinelli. Molte, come sempre, le liste civiche, che stavolta hanno conquistato una decina di municipi. Ma anche quelle ufficialmente politiche non hanno più la rigorosità di un tempo. In diverse realtà della nostra provincia, anche di una certa importanza, non ci sono infatti né sezioni di partito né, tantomeno, iscritti. Sono i segretari provinciali che, caso per caso, impartiscono la benedizione alla lista. Si vuotano le sezioni, latita il confronto, scarseggiano programmi e idee, eppure ad ogni successo elettorale di coalizione si rivendica l’appartenenza politica. Più che i partiti, ormai conta solo la persona o il personaggio, meglio ancora se un sindaco uscente. Le elezioni comunali sono diventate terra di conquista di perfette macchine acchiappavoti. Un lavoro scientifico, con minimo margine di errore. Alla faccia della democrazia e del libero voto.

articolo visualizzato 659 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 16-06-2004

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...