GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » “In questo ospedale mi hanno salvato, un delitto chiuderlo”
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

“In questo ospedale mi hanno salvato, un delitto chiuderlo”


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

«In questo ospedale mi hanno salvato, un delitto chiuderlo» AMANDOLA — «Mi resta difficile ipotizzare che si voglia ancora tagliare servizi nella zona montana dei Sibillini». Guido Colletti, vice sindaco di Servigliano, interviene sul caso dell'ospedale di Amandola, al centro del dibattito politico per via dei tagli già messi in atto (ginecologia-ostetricia) e quelli paventati (posti letto di chirurgia). Lo fa nella doppia veste di amministratore e di paziente: «I medici di Amandola mi hanno salvato per ben due volte la vita in questi giorni. Mentre all'esterno il quadro generale non è positivo, all'interno del nosocomio il personale continua a svolgere un servizio egregio, talvolta in ristrettezze di mezzi e personale. Li ringrazio per quello che hanno fatto per me e per le decine di malati che settimanalmente ricorrono all'ospedale. Li invito anche a tenere duro». Di Colletti resta un'immagine indelebile: il giorno della maxi protesta cittadina, ad Amandola, lui era ricoverato in condizioni precarie, ma decise lo stesso di recarsi in piazza e di portare la propria testimonianza sul palco (nella foto, il suo intervento). «Si parla oramai in troppi convegni dell'importanza della montagna, della sua valorizzazione, della riscoperta turistica: sembrerebbe un vero boom. Accanto a tutto questo, però, nessuno in Regione sembra preoccuparsi delle sorti di questo territorio, che sembra debba morire giorno dopo giorno, in lenta agonia: la situazione viaria è da terzo mondo e i servizi scarseggiano. Forse tutto ciò è dovuto al fatto che, purtroppo, Amandola e gli altri Comuni del circondario sono relegati ai margini della provincia di Ascoli e, forse, ai margini anche della istituenda provincia del Fermano. Rimane un territorio di frontiera, che ora deve prendere coscienza della propria identitàper pretendere quello che gli compete di diritto, e non per gentile concessione di una Provincia (di Ascoli o Fermo che sia), da troppo tempo assente, o di una Regione che analizza il tutto solo su un foglio a quadretti con qualche cifra da aggiustare e tagli da fare solo dove i voti sono pochi. Ma coloro che hanno usufruito anche di quei pochi voti dove sono ora? Chi rappresenta oggi la montagna nella Giunta regionale?». Colletti si dice fiducioso dell'operato del Comitato cittadino al quale esprime la sua piena solidarietà e disponibilità. di Fabio Paci

articolo visualizzato 607 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 10-11-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...