GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Il titolo di studio tradisce Pieragostini
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Il titolo di studio tradisce Pieragostini


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Comunanza perde il suo rappresentante ASCOLI – Il candidato al consiglio d’amministrazione della CIIP spa proposto dall’amministrazione comunale di Comunanza, in rappresentanza di tutti i comuni ex Vettore spa, non é stato accettato dopo aver ricevuto la votazione favorevole della maggioranza degli stessi. Motivazione: non aveva i requisiti base necessari secondo lo statuto della società . Quindi lo sostituisce quello amandolese. Ai comuni, tutti della zona montana, che facevano parte della Vettore Spa, ora inglobata dalla stessa CIIP, spetta l’elezione di un rappresentante. E sono le rispettive amministrazioni a proporlo ed a sceglierlo.Nell’ambito di questi comuni perà Comunanza e Amandola da sole rivestono un ruolo di forza tant’é che insieme, in base alle quote derivanti dall’avere più abitanti, hanno la maggioranza. Quindi si parte con un accordo base che vede il candidato comunanzese Gianfranco Pieragostini, proposto dalla stessa amministrazione, in pole position. A seguire quello amandolese Fabrizio Farina. L’assemblea dei nove comuni montani si esprime a maggioranza per Pieragostini. Successivamente la candidatura viene trasmessa alla Ciip per essere poi formalizzata nell’ambito del rinnovo globale del consiglio, che si tiene oggi. E qui il colpo di scena. Qualcuno, si presume nell’ambito dell’azienda, si accorge che Pieragostini non ha alcuni requisito di base per poter svolgere quell’incarico secondo quanto stabilito dallo statuto: sembra infatti che quest’ultimo richieda minimo il possesso del diploma di scuola media superiore oltre ad un’esperienza nel campo amministrativo. Nel giro di tre giorni nuova assemblea per dare un’altra nomina. E qui passa Farina, concorrente di Amandola, in quanto la stessa Comunanza aveva bruciato l’aspirante consigliere. Un errore clamoroso e fatale quello dell’amministrazione comunale comunanzese che gli fa perdere la rappresentanza in seno all’azienda che gestisce le acque, dopo avere avuto una tradizione di quasi mezzo secolo. Da ricordare infatti che fu proprio un ex sindaco comunanzese, Spartaco Antognozzi, a creare negli anni ’60 il Consorzio Idrico del Vettore.F.M. , corriere adriatico

articolo visualizzato 793 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 29-06-2007

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...