GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Il tartufo finisce in Accademia
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Il tartufo finisce in Accademia


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

L’istituzione milanese si occuperà  del prodotto tipico dei Sibillini Il tartufo finisce in Accademia AMANDOLA “ Un’adozione speciale, molto ambita, da parte di un’entità  di alto prestigio nell’ambito della gastronomia. L’Accademia Italiana della Cucina, fondata a Milano nel 1953 ed unica istituzione culturale gastronomica riconosciuta dal Ministero per le Attività  e i Beni culturali, si occuperà  del Tartufo dei Sibillini con varie iniziative. L’annuncio é stato dato nel corso di una conferenza che si é tenuta nella sala consiliare del comune di Amandola. Questo attento interesse verso il diamante gastronomico della zona montana dei Sibillini é partito dalla Delegazione di Fermo dell’Accademia, nata nel 2004, presieduta da Alberto Regno che ha dato l’annuncio durante l’incontro ed ha spiegato motivazioni ed obiettivi. Presenti anche Luigi Marra, delegato dell’Aquila e membro del Consiglio di Presidenza e della Consulta Accademica Nazionali, il presidente dell’Atam (Associazione Tartufai dei Sibillini) Alberto Mandozzi, i sindaci di Amandola Riccardo Treggiari e Montefortino Lando Siliquini. In questi comuni si concentra il territorio di produzione del tartufo e qui vengono organizzate 3 importanti manifestazioni dedicate al tanto apprezzato Tuber: Diamanti a Tavola ed Idee Regalo ad Amandola i primi di novembre e di dicembre per il bianco pregiato, Tartufo Vero dei Sibillini a Montefortino a febbraio per il nero. Il presidente Regno ha sottolineato che l’Accademia vuole essere testimonial di questo prodotto che, in questo territorio, é di ottima qualità  e rappresentato da alte produzioni. Obiettivo generale quello di elevare la conoscenza del tartufo di queste zone con maggiore visibilità  ed iniziative che richiamino attenzione pubblica, che riguardino un approfondimento sulle varie tipologie di questo prodotto e sul loro impiego nella gastronomia compreso, ad esempio, i giusti abbinamenti con i vini, specialmente dei produttori della nuova provincia di Fermo. Il sindaco Treggiari ha lanciato il nome Amandolo per individuare il tartufo bianco di queste zone, mentre Siliquini ha ricordato il legame tra i due comuni, poichà© in essi si trova in gran parte il terroir, area produttive dei tartufi. Per Mandozzi il tartufo puà rappresentare una risorsa economica di rilievo per la zona montana, facendo evitare lo spopolamento delle campagne e sviluppando il turismo enogastronomico.FRANCESCO MASSIcorriere adriatico 

articolo visualizzato 999 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 23-11-2006

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...