GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » “Il problema è risolto”.
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

“Il problema è risolto”.


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

SANTA VITTORIA — «L'apertura del sottodistretto sanitario in località Ponte Maglio è il frutto della programmazione seria e lungimirante della conferenza dei sindaci della Comunità Montana dei Sibillini. Ci abbiamo lavorato a lungo, finalmente il sogno è una realtà». Il sindaco di S. Vittoria in Matenano, Francesco Mancini (foto), è raggiante in vista dell'inaugurazione, in programma il 25 gennaio, della struttura sita in una zona strategica della valle dell'Aso, che nasce come filiazione del distretto sanitario di Amandola. «In questo modo – prosegue Mancini – è stato colmato il gap esistente per quanto concerne i trasporti, che da sempre penalizzano questa vallata. Accentrare i servizi, soprattutto quelli di vitale importanza come quello inerente la salute dei cittadini, è stato da sempre un grosso errore. Con la nuova struttuta sorta a Ponte Maglio la rotta si inverte. E stiamo anche organizzando una rete di collegamenti, con i mezzi pubblici, al servizio dei residenti dei Comuni interessati, vale a dire Rotella, Montedinove, Force, Montelparo, Montefalcone e la stessa S. Vittoria in Matenano capoluogo. Ci siamo battuti per dotare questa zona di un sottodistretto al passo con i tempi, in grado di soddisfare le esigenze dei cittadini. Non abbiamo dimenticato che da queste parti risiede la maggior parte della popolazione anziana della provincia». Va ricordato che il servizio di Ponte Maglio garantirà gli ambulatori della guardia medica, del veterinario, dell'ostetrica; inoltre, sarà attivato un centro prelievi e un moderno centro di fisioterapia. Sullo stesso argomento interviene Domenico Ciaffaroni, presidente della Comunità Montana e sindaco di Montefortino: «Il distretto di Ponte Maglio servirà un terzo della popolazione di questa fascia di territorio, malmesso perché collegato con una rete stradale ormai obsoleta. In un periodo di tagli della sanità pubblica, qui si parla di apertura e di taglio del nastro tricolore: un fattore positivo, che va in controtendenza alla politica purtroppo in atto e che conferma la volontà degli amministratori di potenziare e non sguarnire i servizi della montagna». Fabio Paci

articolo visualizzato 729 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 15-01-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...