GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Il Pip «festeggia» la prima ditta
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Il Pip «festeggia» la prima ditta


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Il Pip «festeggia» la prima ditta AMANDOLA — La commissione per l'assegnazione delle aree nella zona per gli insediamenti produttivi (Pip) di San Ruffino ha assegnato il primo lotto ad una ditta che ha espresso la volontà di insediarsi nell'entroterra dell'Alta valle del Tenna. La Carnebio Srl di Mariano De Angelis, svilupperà la sua attività attraverso la lavorazione e commercializzazione di carni suine e bovine con marchio selezionato. «La materia prima per la lavorazione — sottolinea con soddisfazione il sindaco di Amandola, Franco Rossi — sarà quella derivante dagli allevamenti zootecnici del territorio montano, che già da tempo hanno indirizzato la loro produzione nel senso della certificazione biologica. Il mercato di espansione sarà verso il centro Italia, ma anche nei negozi specializzati, mense scolastiche ed ospedaliere, ristoranti, vendita a domicilio e negozi al dettaglio. La previsione di occupazione sarà di circa 12 unità». La zona Pip di San Ruffino fu individuata nel 1979 dalla Comunità montana dei Sibillini. Nel 1980 l'amministrazione comunale dell'epoca predispose ed attuò il progetto di lottizzazione e complemento delle opere di urbanizzazione. Nel 1999 l'attuale amministrazione andò a verificare perché quella zona non aveva mai avuto sviluppo, e si accorse che neanche il Bando per l'assegnazione dei lotti era stato fatto e quindi fino ad allora nessuna ditta, ammesso che ce ne fossero state, avrebbe potuto far richiesta di insediamento e quindi di sviluppo di una attività economica. Spiega Rossi: «Abbiamo ripreso in mano la questione, consapevoli che quanto meno si dovesse dare la possibilità a chi ne avesse avuto voglia, di creare una economia positiva per la zona. Si è provveduto a nominare la commissione esaminatrice per l'assegnazione e l'indirizzo al tipo di sviluppo che si volesse dare all'area, compatibile con il territorio, con la sua orografia e con lo sfruttamento indiretto degli operatori della zona che in questa economia debbono far parte. L'area da assegnare è abbastanza vasta ed allora si è deciso di riservare una parte di essa all'insediamento di aziende che svolgessero prevalentemente attività di lavorazione e trasformazione di prodotti agro-alimentari e zootecnici, e una restante per ditte che svolgessero attività diversificate, comunque sempre compatibili con la speciale posizione della zona in questione». f. p. INIZIO PAGINA

articolo visualizzato 830 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 18-05-2001

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...