GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Il comitato cittadino per la difesa della montagna.
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Il comitato cittadino per la difesa della montagna.


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

AMANDOLALI 14/10/02 “ILCOMITATO CITTADINO PER LA DIFESA DELLA MONTAGNA” RICEVE LA SOLIDARIETA’ EL’APPOGGIO DEI SINDACI DELLA COMUNITA’ MONTANA DEI SIBILLINI. E’nato un paio di settimane fa per dare una risposta forte ed efficace aldepauperamento dei servizi nella zona montana dei Sibillini. “Il comitatocittadino per la difesa della montagna”, che ha già ricevuto numerose adesionifra la popolazione, ha ora il pieno sostegno anche da parte dei sindaci deipaesi della Comunità Montana dei Sibillini. Solidarietà ed appoggio manifestatinel corso di un incontro tra primi cittadini dei vari comuni, compreso ilpresidente della Comunità Montana Domenico Ciaffaroni, ed alcuni promotori delcomitato. Quest’ultimo nasce dall’esigenza di difendere in generale ilterritorio montano dalla sottrazione o riduzione di servizi pubblici in varisettori, ma fin da questo inizio si muove verso una battaglia sociale specificaa favore dell’ospedale di Amandola, questione che spinge alle stelle il furoredegli organizzatori dell’associazione. Una problematica scottante e moltosentita dalla popolazione quella del nosocomio amandolese, che negli ultimitempi ha assistito a gravi tagli nei servizi sanitari come la chiusura delreparto di Ostetricia e Ginecologia, mentre si paventa fin d’ora la riduzione,prevista nel nuovo piano sanitario regionale, dei posti letto disponibili nelreparto di Chirurgia che dovrebbero passare da venticinque a quindici. Ma suquest’ultima questione sembra che ci sia un’apertura da parte dell’assessoreregionale alla sanità Melappioni per portare la disponibilità a venti letti,così come richiesto dalla Conferenza dei sindaci. Quest’ultima, a suo tempo, incambio dell’ inevitabilità della chiusura di Ostetricia, aveva presentato allaRegione un progetto che prevedeva anche altre richieste come salvaguardarel’emergenza, l’occupazione, mantenere la sezione di Medicina, costituire lalungo degenza e l’R.S.A. Ma i promotori del Comitato non si accontentano,continuano a raccogliere adesioni nelle varie manifestazioni pubbliche elanciano subito immediate azioni: innanzi tutto un incontro con l’assessoreregionale alla sanità dove saranno esposte le richieste più importanti come ilmantenimento e potenziamento dei servizi esistenti, la riapertura di Ostetricia,parametri più favorevoli di posti letto disponibili per la montagna. Inoltre irappresentanti dell’associazione appena nata non demordono ed annunciano azioniclamorose di protesta sociale qualora queste richieste non venissero accolte. FrancescoMassi

articolo visualizzato 572 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 14-10-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...