GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Il camoscio torna a saltare
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Il camoscio torna a saltare


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

La reintroduzione possibile grazie al progetto “Life”. Pericolo estinzione per la specie appenninica Il camoscio torna a saltare Venti esemplari verranno reinseriti nel Parco dei Sibillinidi MONIKA RUGAAMANDOLA – Il camoscio appenninico tornerà nel regno della mitica Sibilla. Nato nel 1993, il Parco Nazionale dei Monti Sibillini racchiude, nei suoi settanta mila ettari, una flora ed una fauna di rara bellezza. Moltissime le specie animali presenti e grazie al nuovo progetto “Life” fra tre anni ritornerà anche il camoscio appenninico. Un progetto, quello del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, che si avvale della collaborazione dei Parchi nazionali del Gran Sasso-Monti della Laga e della Maiella, il corpo forestale dello Stato e della partecipazione di Legambiente, e che permetterà la reintroduzione del camoscio nel parco. Il progetto prevede infatti che una vasta area del parco, 3 ettari, vengano recintati e che 20 esemplari di questa sottospecie siano portati dal Parco Nazionale d’Abruzzo in quello dei Sibillini.«La rupicapra pyrenica ornata, chiamata anche camoscio appenninico – spiega Alessandro Rossetti, biologo del Parco dei Sibillini – è considerato oltre che il “camoscio più bello del mondo” anche uno degli animali più rari e preziosi a livello europeo. In questo momento è presente solo nel Parco Nazionale del Gran Sasso, per questo motivo abbiamo pensato che sarebbe stato importante reintrodurlo anche nel nostro parco». Una specie in pericolo di estinzione, a quanto risulta dalla lista rossa dei mammiferi redatta nel 1996 dall’Iunc, l’unione internazionale per la conservazione della natura. Nel 1915 ne rimaneva un solo branco superstite di circa trenta capi salvato dall’istituzione, nel 1922, del Parco nazionale d’Abruzzo, nato proprio per salvaguardare questa sottospecie. «Il camoscio appenninico era presente nel nostro territorio dai tempi più lontani – continua Rossetti- infatti sono stati ritrovati dei reperti sub-fossili risalenti a ben 10000 anni fa. Ci sono tra l’altro delle citazioni storiche che fanno riferimento al presenza di “capri selvatici” in questa zona, da cui si può dedurre che siano sopravvissuti fino al 1500». Il camoscio appenninico occupava una zona molto più ampia rispetto a quella odierna, che comprendeva anche i massicci come la Maiella, il Velino-Sirente, il Matese, il Termillo e i Simbruini. Purtroppo a causa dell’uomo furono letteralmente sterminati.Nel 1900 la sottospecie era in via di estinzione. «Tra il ’69 e il ’90 grazie ad una gestione più oculata si arrivò a contare 500 capi – dice il biologo- ma nonostante ciò, la sottospecie era ancora in serio pericolo. Per far fronte a questa situazione il Parco Nazionale d’Abruzzo , in collaborazione con Wwf e Cai, realizzò operazioni di introduzione con fini di conservazione a partire dal 1991. Ma per allontanare il rischio di estinzione è ora necessario “rafforzare” i nuovi nuclei e reintrodurre questi meravigliosi animali anche nel nostro parco».

articolo visualizzato 1.037 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 03-12-2002

COMMENTI

1 Commento all'articolo.
  • 1 camoscio de camosci 20 marzo 2007 alle 20:02

    bisognaa reintrodurre i camosci abruzzesi sul:
    sirente-velino – simbruini-ernici – sibillini – matese – terminillo – monti della laga
    MA AL PIU PRESTO !

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...