GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » I sapori del Parco, viaggio attraverso la cucina delle aree protette
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

I sapori del Parco, viaggio attraverso la cucina delle aree protette


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

AMANDOLA – Sarà  dedicata ai sapori del Parco Nazionale dei Sibillini l’iniziativa, che si terrà  questa sera, del Touring Club Italiano e dell’Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo. Inizia da qui, infatti, il lungo viaggio attraverso la cucina delle aree protette italiane che la prestigiosa associazione, grazie al patrocinio del Ministero dell’Ambiente, intraprenderà  da quest’anno nell’ambito della classica Cena del Buon Ricordo. L’ormai tradizionale omaggio alla gastronomia di una regione italiana, esistente dal 1984, si é trasformata, da quest’anno, in un viaggio alla scoperta dei sapori genuini dei Parchi. Un invito alla scoperta dei tanti paradisi naturali italiani che non si esaurisce nel segno della gastronomia ma diventa un contributo alla conoscenza della cultura e delle tradizioni di un territorio. Gli oltre 15 mila soci del Touring, che parteciperanno all’iniziativa, avranno in omaggio, oltre al tradizionale piatto, alcune pubblicazioni sul Parco dei Sibillini e sui suoi prodotti. Al di là  dell’importanza dell’iniziativa “ afferma il presidente del Parco Massimo Marcaccio – contiamo anche nel ritorno, in termini di visibilità , che questo importante evento determinerà . Circa 150 mila commensali troveranno infatti nelle loro tavole, in tutta Italia, generi alimentari tipici rigorosamente acquistati dai produttori locali. Oltre ai riconoscimenti ufficiali di molti prodotti della zona, come la lenticchia di Castelluccio, questo é un territorio in cui le produzioni locali si sostengono da sole, senza bisogno di riconoscimenti ufficiali: pensiamo ai tartufi, agli insaccati e alle norcinerie, al mistrà  ed altro . Nel territorio dei Sibillini i frutti spontanei della natura e una terra fertile e ricca si incontrano con la tenace tradizione rurale ancora oggi profondamente radicata nella popolazione. Il risultato é una cucina che trae origini dagli antichissimi riti della transumanza, arricchita dalla maestria unica nella macellazione del maiale – vero elemento caratteristico della gastronomia di questo territorio “ e da antichi metodi di coltivazione agricola rimasti. Info: tel. 02 80582278, e-mail: info@buonricordo.com.corriere adriatico

articolo visualizzato 567 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 09-11-2007

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...