GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » I “cappellai” si pagheranno la nuova strada
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

I “cappellai” si pagheranno la nuova strada


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

di ADOLFO LEONIMONTAPPONE- Gli imprenditori del cappello hanno detto: “Basta con le chiacchiere e le promesse. Vogliamo una nuova strada”. E il sindaco Ferruccio Vecchi ha dato il via al progetto preliminare di quella che sarà la via più agevole per le aziende del copricapo: la strada che, costeggiando il fiume Ete morto, andrà ad innestarsi sulla Civitanova-Foligno. Sino ad ora se n’era parlato in modo empirico. I sindaci dei comuni interessati, sia della fascia ascolana come della fascia maceratese, si erano più volte incontrati, ma senza risultati di rilievo. Anche perché mancavano dati precisi su costi e tracciati. Appena il progetto sarà pronto, questione di qualche mese, verrà sottoposto alle amministrazioni provinciali di Macerata e Ascoli. Un’opera del genere richiederà diversi miliardi di lire. E’ per questo che sabato in occasione del convegno sulla Finanza di progetto, il primo cittadino avvicinerà il vice ministro Mario Baldassarri. Il numero due del Ministero dell’Economia e Finanze ha fatto molto per reperire i fondi per la Statale 77, Val di Chienti. Gli si chiederà ora di fare altrettanto per il nuovo nodo viario. Si dovrà scegliere il tracciato più economico e a minor impatto ambientale. La strada che percorrerà parallela al fiume Ete morto dovrà confluire sulla superstrada Civitanova-Foligno: dai 20 ai 30 km. E’ questa la soluzione ritenuta adeguata perché da una parte conduce al casello autostradale e all’Adriatico, dall’altra perché è uno sbocco verso la costa Tirrenica. Per raggiungere la Val di Chienti le possibilità sono due: da Montappone al ponte di Loro Piceno, toccando poi il fondovalle di Mogliano Marche, Francavilla d’Ete, Monte San Pietrangeli sino a Casette d’Ete. La soluzione alternativa è quella che da Montappone raggiunge Francavilla d’Ete, prende per la Macina, Corridonia (dove l’amministrazione comunale ha già approvato una variante stradale) sino a Piediripa. Scartata invece qualsiasi possibilità di nuovi tronchi viari per raggiungere la Statale 210 (P.S.Giorgio-Amandola). “Oramai si è trasformata in una via urbana, stretta e pericolosa”, dice Vecchi. Come dargli torto?

articolo visualizzato 616 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 09-04-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...