GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Ghiaccio sulle strade.
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Ghiaccio sulle strade.


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

MAXITAMPONAMENTO A TOLENTINO Ghiaccio, ferita bimba di 4 anniLe strade ghiacciate provocano un maxi tamponamento. Venti le auto coinvolte nell’indicente che si è verificato a Tolentino lungo la superstrada che collegata il mare di Civitanova alle nevi dei Sibillini. Cinque i feriti, tra i quali c’è una bimba di 4 anni. Le sue condizioni, come quelle delle altre persone, non sono gravi. A causare l’incidente è stato l’asfalto innevato e ghiacciato. Erano le 19,40 quando un Tir, all’altezza dell’uscita "Tolentino Est", si è messo di traverso, le auto al seguito non hanno potuto evitarlo. Alla fine erano venti le macchine che si erano tamponate. La Polstrada e i carabinieri hanno avuto il lor bel da fare per soccorre i feriti e ripristinare la viabilità.Se si toglie il maxi tamponamento, la neve non ha provocato grossi sconquassi. Ma sui valichi ci vogliono le catene. Nell’Ascolano molte le situazioni a rischio, quella più problematica riguarda Montemonaco dove il sindaco Sansonetti, con un’ordinanza, ha deciso di chiudere le scuole elementari e medie. Problemi viari soprattutto sulla statale 78, quella del valico di Croce di Casale, dove il manto nevoso si è trasformato in una lunga lastra di ghiaccio. I pericoli sono soprattutto nel tratto fra Amandola e Roccafluvione, circa trenta chilometri di fondo stradale praticamente liscio. E’ obbligatorio l’uso delle catene. Meno rischi, invece, sulla statale 210 (Amandola-Fermo) e sulla 433 (Comunanza-Pedaso). I mezzi della provincia hanno sparso sale in abbondanza. La polizia strad tpIl Maceratese ieri si è risvegliato sotto i fiocchi. E subito difficoltà per gli uomini al volante. Soprattutto nella zona di Visso, passo Fornaci e Villa S. Antonio sulla Valnerina, dove camion e tir come saponette si sono messi di traverso provocando blocchi stradali a ripetizione e code di auto: tutto risolto da Vigili del fuoco e Polstrada. La precipitazione più abbondante sembra quella di Sarnano dove il sindaco ha chiuso le scuole per oggi: 25 centimetri di neve in città e mezzo metro abbondante a Sassotetto, ci si arriva con le catene, per la soddisfazione di Ortelio Valori, titolare dell’Hotel Felicita: «Forse adesso arriveranno gli sciatori. Meglio tardi che mai, almeno potremo recuperare un po’ di quello che abbiamo perso a fine anno, quando le giornate di vacanza erano più numerose, non solo i week-end». Gli umori sono più o meno gli stessi a Frontignano e nella altre stazioni invernali dove si attendono con ansia i turisti. Fanno gli straordinari pompieri e carabinieri anche negli altri centri dell’alta provincia. Alberi schiantati dal peso della neve a San Severino ed a Sarnano. A Camerino quasi 30 centimetri — come a San Ginesio, lassù non ci si arriva senza catene — dove numerosi sono stati gli interventi di sgombero lungo le strade, specie la Varanese e la Muccese. Sulla Settempedana un camion sbandato ha creato problemi a Gagliole come, nel pomeriggio a S. Lucia di Tolentino dove è scattato il "piano neve": ci sono problemi nelle contrade delle zone collinari; ieri sera nevicava ancora e non erano garantite per oggi, informava il Comune, le corse extraurbane dei bus. A Macerata copiosa nevicata ma strade libere: il Comune ad ogni buon conto cerca spalatori (telefonare alla Smea, 0733201262). In funzione nei punti critici i mezzi dell’Anas e della Provincia da Macerata fino a Fiastra e alle zone terremotate di Serravalle. Un ingorgo ha bloccato per circa un’ora un mezzo antineve della provincia che stava raggiungendo la zona di Macereto e S. Ilario di Fiastra. Le piogge dei giorni scorsi inoltre hanno provocato numerosi smottamenti sulle strade della provincia: il più serio a Seppio di Pioraco: oggi la carreggiata dovrebbe esser liberata. Bersagliate dal maltempo anche la Camporotondo-Caldarola, Tolentino-Urbisaglia-S. Ginesio, Colbuccaro-Petriolo e la Corridoniana dove per una frana si passa a senso unico alternato.

articolo visualizzato 920 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 02-02-2001

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...