GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Due sorelline vendute dal padre a un pedofilo?
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Due sorelline vendute dal padre a un pedofilo?


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

di FABIO CASTORIUN INQUIETANTE caso di pedofilia, in cui sarebbero coinvolti un anziano di Amandola e il padre di due sorelline vittime di violenze sessuali. Sulla vicenda stanno indagando gli uomini del nucleo operativo del comando provinciale dei carabinieri di Ascoli Piceno, che ieri mattina hanno ascoltato la bambina di otto anni e la sorella di 14, che avrebbero subìto le presunte violenze. Tutto é tenuto nel massimo riserbo per cercare di proteggere l’identità  delle piccole vittime che, al momento, si trovano nel centro d’accoglienza della Comunità  di Capodarco di Fermo gestita da don Vinicio Albanesi. Con loro anche la madre, che era all’oscuro di quanto avveniva tra le mura domestiche e nelle gite che spesso le sorelline facevano in compagnia dell’anziano signore di Amandola.SULLA VICENDA ha aperto un fascicolo anche la procura della Repubblica di Ascoli Piceno, nel quale risulterebbero due indagati. L’anziano di Amandola é accusato di pedofilia e di violenza sessuale, il padre delle piccole di istigazione e favoreggiamento della prostituzione. Infatti, secondo alcune testimonianze raccolte dai carabinieri, sarebbe stato proprio il genitore delle vittime a fare da tramite con il presunto pedofilo. L’uomo, per ottenere le prestazioni sessuale delle piccole, avrebbe pagato profumatamente e, sempre secondo la prima ricostruzione, sarebbe stato proprio il padre delle due a incassare i soldi.UNA RICOSTRUZIONE che i militari dell’Arma, coordinati dal sostituto procuratore di Ascoli Piceno, Umberto Monti, stanno cercando di verificare nei minimi dettagli. A tal proposito, ieri mattina i carabinieri, insieme a uno psicologo, hanno ascoltato i racconti delle le due sorelline, che saranno i testimoni chiave per stabilire cosa sia effettivamente accaduto in questa inquietante vicenda. L’altro ieri la ragazzina di 14 anni e la sorellina, sono state sottoposte alle visite ginecologiche e a tutti gli accertamenti per stabilire se e come siano state consumate le violenze sessuali.ANCHE se i risultati degli esami medici non sono stati resi noti, l’idea é che già  nei prossimi giorni possano essere emessi i primi provvedimenti di custodia cautelare in carcere da parte del gip di Ascoli Piceno, Annalisa Gianfelice, e quindi possano scattare le manette ai polsi del pedofilo e del genitore delle due sorelline.Della vicenda si sono interessati anche i servizi sociali del Comune di provenienza delle vittime e quelli del Comune di Fermo, dove attualmente le due sorelline hanno trovato dimora insieme alla madre. Gli stessi servizi sociali si stanno già  preoccupando di cercare una definitiva sistemazione, nel caso le accuse mosse dagli inquirenti contro i due uomini risultassero confermate.Resto del Carlino

articolo visualizzato 988 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 03-02-2007

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...