GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Dopo quarantaquattro anni riapre il sipario della Fenice
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Dopo quarantaquattro anni riapre il sipario della Fenice


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Amandola/Il cartellone della stagione Dopo quarantaquattro anni riapre il sipario della FeniceAMANDOLA — Sergio Cammariere dalla Fenice di Amandola ha inaugurato il suo nuovo tour teatrale per la regia di Pepimorgia. Un’anteprima nazionale prima di approdare al Piccolo di Milano per la prima data ufficiale del viaggio live che lo vedrà impegnato in giro per l’Italia. Un occasione che Amandola non si è fatta sfuggire per rialzare il sipario de La Fenice dopo ben quarantaquattro anni. Primo appuntamento di una programmazione nuova di zecca per la direzione artistica di Pepimorgia con il patrocinio della Fondazione Carisap, Regione Marche e Comune di Amandola. Al via dunque la stagione 2002-2003 tra prosa, teatro ragazzi e concerti musicali. Sette gli appuntamenti in programma fino al termine del 2002. Il primo dicembre con un concerto dell’Orchestra d’archi dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese (ore 18), concerto con musiche di Mozart, Elgar, Grieg diretti dal maestro Pellegrino. Il 7 sarà la volta dei fratelli Mancuso (ore 21): massimi esponenti della world music targata Italia nell’unica data in esclusiva regionale. Terzo appuntamento all’insegna della prosa. Il 20 e 21 (ore 21) il Gruppo teatrale amandolese sarà in scena con Rumors di cui autore Neil Simon. Il 22 dicembre sarà il Teatro Ragazzi a calcare il suggestivo palcoscenico: alle ore Il tesoro dei pirati" di e con F. Mattinoni, S. Fiordelmondo e D.Paquinelli. Secondo ed ultimo appuntamento di prosa con gli Elsinor e l’Amleto secondo Stoppard (ore 21) da Tom Stoppard con F. Calmieri, S. Braschi, C. Ottolini per la regia L. Quintavalla, B. Storti. Questi due spettacoli sono in collaborazione con l’Amat. Ultimo appuntamento per il 2002 è previsto per il 28 dicembre. Così come ad aprire a chiudere ci penserà la musica. Ed avvertendo ancora le influenze natalizie sarà il Gruppo corale di Montefiore (ore 21): sessanta elementi diretti da Barbara Bucci per i brani di Scarlatti, Piazzola, Borges, Kedrof e Berlin ad esibirsi con Folk e musica sacra.Come Cagli nel nord delle Marche e Fabriano nel centro Amandola nel sud. Così che il Teatro “La Fenice" possa diventare scenario naturale ed appetibile per i più importanti momenti live della penisola. Il piccolo monile settecentesco, ha una grande prospettiva: diventare un vero polo di concentrazione per artisti che intendono mettere a punto i propri spettacoli in assoluta tranquillità con staff esperti. Questi i prezzi di tutti gli spettacoli. Per la platea e gli ordini centrali il costo del biglietto sarà di 10 euro mentre per il I, il II ed il III ordine di 6 euro. Per lo spettacolo del Teatro Ragazzi 5 euro. Per info: 0736—848698.

articolo visualizzato 674 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 27-11-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...