GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Disperso in mare
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Disperso in mare


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Disperso in mare/Elicotteri e motovedette perlustrano il Tirreno, in allerta anche la Marina francese. Avviso ai naviganti Si cerca ancora, senza speranza Il dentista è caduto in acqua da troppo tempo. Quasi impossibile ritrovarlo vivodi GIANCARLO PANTANETTIe OSVALDO SCATASSIIMPERIA — La speranza di ritrovare in vita Enrico Luciani svanisce ogni ora di più. Tra le forze impegnate nelle ricerche si è ormai fatta largo la convinzione che siano ridotte al lumicino le possibilità di salvezza per il cinquantenne dentista maceratese, caduto in mare nel tardo pomeriggio di lunedì scorso. Elicotteri e mezzi navali continuano comunque a perlustrare il Tirreno tra Sanremo e Imperia. E’ stato diramato un appello ai naviganti, perchè durante la rotta prestino la massima attenzione a possibili avvistamenti.Tutte le motovedette a disposizione della Marina e delle forze dell’ordine sono in mare. A sostegno anche alcune unità della Castalia, compagnia che di solito effettua controlli sull’inquinamento. Le ricerche si sono estese anche oltre il confine. Allertate dall’ufficio che sovrintende al lavoro di tutte le capitanerie di porto, a Roma, da ieri mattina alcune unità francesi stanno incrociando il Tirreno in cerca di Luciani.Il noto professionista è caduto in mare a circa otto miglia dalla costra, tra San Lorenzo e Marina degli Aregai, dove aveva appena acquistato una barca di dieci metri, a vela e a motore. Insieme con la sua compagna, Lilia Scagnoli, era diretto in Corsica. Sembra che sia finito in acqua scivolando durante un tentativo di issare le vele. La donna ha cercato di aiutarlo lanciando una cima in mare: il dentista maceratese l’ha afferrata in un primo momento, poi ha perso la presa. Non essendo una marinaia esperta, Lilia Scagnoli non è riuscita a mantenere la barca in zona per facilitare le ricerche, ma ha chiesto aiuto chiamando con il cellulare.Secondo una versione dei fatti, sarebbe stato lo stesso Luciani a consigliarla di fare così. Le avrebbe urlato anche qualche altra istruzione prima di mettersi a nuotare verso la costa. Un particolare che sembrerebbe contraddire quanto sostengono alcuni amici del disperso, e cioè che il dentista maceratese non è quel che si dice un nuotatore provetto, anzi. Lilia Scagnoli, 43 anni, originaria dell’Ascolano (è nata a Montefalcone ma la sua famiglia si è trasferita ad Amandola pochi mesi dopo) è ospitata nell’hotel Robinia di Imperia. Rifiuta ogni contatto con l’esterno, ma si tiene informata al telefono sull’andamento delle ricerche. Alcuni parenti sono accanto a lei.Dalla sala operativa della capitaneria di porto di Imperia ieri pomeriggio confermavano che i soccorritori erano più orientati a cercare un cadavere che un naufrago ancora in vita. Tante ore in mare possono essere troppe anche per una persona atletica come Enrico Luciani. Se le ipotesi peggiori dovessero rivelarsi esatte, bisognerà attendere almeno qualche giorno prima che il mare restituisca il corpo. Il punto in cui l’uomo è caduto in mare si trova sopra una fossa profonda 500 metri.Una tragedia per molti versi inspiegabile, alla quale forse non è estranea l’imprudenza, piccola o grande che sia stata. Ma lui a certe cose pensava poco. Enrico non sapeva neppure nuotare, dice qualcuno che lo conosceva bene: «Ne sono convinto — rivela Gianni Bormioli — Dopo aver saputo quello che era accaduto ne parlavo ieri con un amico comune: me lo ha confermato. Del resto gli domandavo Ma come, non sai nuotare e vai in canoa? — era la sua passione prima della barca a vela — ma non mi ha mai risposto, si metteva a ridere. Al mare non l’ho mai visto nuotare».Gli amici maceratesi di Enrico non si rassegnano a quello che ormai per molti appare l’ineluttabile. «Spero che sia riuscito a salvarsi, in qualche modo. Un tipo straordinario, sempre a capofitto in ogni impresa facendo tutto da solo e con grandissima passione — ricorda con affetto Bormioli — Un carattere forte e generoso, non tirava certo a far soldi con la sua professione, anche se lo impegnava fino a tardi, la notte, grandi capacità nell’impiantologia. Ogni giorno libero lo occupava in gite, piccole o grandi, con la sua donna. Tre anni fa aveva ristrutturato una casa colonica a Pollenza, lungo la strada che da Villa Potenza porta ai Rotelli e ne aveva fatto la sua bella dimora, lì si era trasferito con Lilia, ci aveva piazzato a guardia un mastino napoletano nero. Se decideva di fare una cosa nessuno lo teneva». Un ultimo flash: «Prima che partissero gli ho chiesto Quando tornate? “Il 4 settembre, se torniamo”, mi ha risposto Lilia sorridendo allegra. Certo, scherzava, era una battuta pura e semplice». Invece, come si dice, qualche volta le coincidenze… «Speriamo bene».

articolo visualizzato 1.949 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 10-08-2000

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...