GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Dagli States alla pace dei Sibillini.
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Dagli States alla pace dei Sibillini.


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Dagli States alla pace dei Sibillini AMANDOLA – Lo chiamano il boom della montagna. A favorirlo, uomini d'affari del Nord Europa o degli Stati Uniti, innamorati della bellezza dei monti Sibillini. Nel sud delle Marche, nel triangolo compreso tra Amandola, Servigliano, Sarnano e Monte San Martino, gli stranieri acquistano ruderi di campagna, li ristrutturano e li trasformano in seconda abitazione, una sorta di casa-vacanza. Dal giugno di un anno fa ad oggi, il numero dei passaggi di proprietà è raddoppiato. Un fenomeno cominciato a fine anni Ottanta, esploso dopo che la montagna marchigiana si è aperta, mostrando le proprie particolarità. Le cifre testimoniano la crescita esponenziale della domanda: solo pochi anni fa, da queste parti un rudere costava intorno ai 50 milioni; ora ci vuole perlomeno il doppio. Prezzi alle stelle, la lira è debole rispetto alla Sterlina o al Dollaro, cosicché, in attesa degli effetti dell'Euro, si fanno affari d'oro. Per il maquillage, non si basa a spese: c'è chi ha investito 200 milioni; chi ha trasformato la diroccata casa di campagna in villa spendendo oltre mezzo miliardo (arredi esclusi). L'indotto ne risente: nei mesi estivi e invernali i ristoranti dell'Alto Tenna hanno lavorato soprattutto grazie ai turisti. E non va dimenticato un particolare: per sistemare l'immobile, la manodopera è locale. Una facoltosa famiglia residente oltre oceano è stata l'antesignana per eccellenza. Lui è Duncan Graham, di origini inglesi, general manager dell'esclusiva catena di alberghi 'The St. Regis' (sede centrale a Washington; filiazioni in tutto il mondo). La consorte Michelle, americana, disegna e progetta gli interni di hotel da mille camere. Hanno comprato una casa colonica ad Amandola nel 1989, quando gli stranieri preferivano ancora la Toscana e l'Umbria. Ogni anno trascorrono tre settimane nella media collina marchigiana. «Non ci siamo pentiti della scelta – sottolineano appena entriamo nella loro abitazione –. Cercavamo un angolo che ci desse pace e tranquillità: abbiamo fatto centro. Le Marche, e in particolar modo Amandola, sono veramente speciali». Nel nostro viaggio-intervista, ci accompagna Claudio Marinozzi, operatore economico locale della Lloyd Adriatico. Ci incuriosisce un particolare: come mai il 'braccio operativo' della 'St. Regis' ha scelto proprio Amandola? «Ci ha attratto l'accostamento tra dolce paesaggio, cibo genuino e privacy – spiega Michelle –. Ce ne avevano parlato alcuni amici, ci siamo documentati e informati a dovere. Senza pensarci due volte abbiamo deciso di effettuare un sopralluogo. Ripeto: qui si sta veramente bene. Il tempo ha il suo valore: non si trascorrono mezze giornate davanti a un semaforo; a piedi si possono raggiungere ristoranti, chiese, negozi. E' tutto a misura d'uomo». I Graham hanno lavorato sodo al restyling della casa, che si presenta un vero gioiello. Un mix tra mobili antichi e qualche pezzo di moderno. «Alcuni arredi ce li siamo portati dall'Inghilterra. Sia per abbinare l'italiano allo stile anglosassone, sia perché siamo affezionati ad alcuni oggetti». Michelle è impegnata nel progettare un mega arredamento per un palazzo-hotel di Long Island. Anche qui, tanto per non perdere il vizio, usa la rete Internet per tenersi aggiornata, effettuare consulenze a distanza. Ha diretto lavori in Texas, Londra, New York. Dopo Long Island si trasferirà in Virginia. Sorride mentre ci parla del suo lavoro, poi alza lo sguardo: «Ma tante volte la nostra casetta ad Amandola ci manca tanto». Duncan la fissa e annuisce: «Ci piace stare in campagna: questa è vera campagna. Il profumo del grano, il rumore del trattore di prima mattina. Si può andare nell'orto, carpire un frutto e mangiarlo. Credo non ci siano tanti posti dove in pochi chilometri si possa passare dal mare alla montagna. Sia ben chiaro: a noi il mare non interessa». In effetti, le ultime statistiche delle agenzie immobiliari riferiscono che nelle zone costiere il mercato interessa più ai tedeschi. Certo è che in tre settimane, tanto dura il periodo dei Graham in Italia, non è che si possa fare granché… «Passeggiamo molto – riprende Michelle –. Frequentiamo qualche amico della zona, come Claudio. Se si combina il giusto periodo, ci rechiamo in qualche teatro storico. Anche qui ad Amandola d'estate c'è un'ottima rassegna teatrale: è il Festival internazionale. In questi anni abbiamo visitato quasi tutte le città più importanti delle Marche. Ascoli è stupenda. Ma possiamo stare anche delle ore di fronte a una chiesina di un piccolo centro. Ci tengo a sottolineare la gentilezza degli italiani». Intorno è tutto un giardino molto curato; tanto verde, un'amaca dove Duncan ricarica le pile.Duncan e Michelle sono in partenza. Tra qualche giorno si imbarcheranno da Milano, destinazione Washington. Per un anno i Sibillini saranno un piacevole ricordo. Nella foto (da sinistra): Duncan, Michelle e Claudio Marinozzi. Fabio Paci

articolo visualizzato 833 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 02-01-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...