GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Cna bollente, scoppia il caso Coltrinari
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Cna bollente, scoppia il caso Coltrinari


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Nuovo colpo di scena all’interno dell’associazioneIl presidente regionale Cna Giuliano Drudi convoca tutti ad Ancona per chiarire la vicenda. Potrebbe scattare il commissariamento Il presidente chiede una pausa di riflessione, finisce nel mirino la coordinatrice Baldelli Cna bollente, scoppia il caso Coltrinari ASCOLI – E’ una stagione di forte turbolenza alla Cna provinciale. Tra Ascoli, San Benedetto e Fermo é un incrociarsi di polemiche, accuse e veleni. Ce n’é per tutti i gusti. L’ultimo colpo di scena della serie sono le dimissioni, prima date e poi parzialmente ritrattate, del presidente Sandro Coltrinari. Il motivo dell’addio, o meglio, della pausa di riflessione? Stando alla nota ufficiale inviata ieri pomeriggio dallo stesso Coltrinari é da far risalire alla difficoltà  del presidente a impegnarsi nei molteplici e gravosi impegni richiesti per la conduzione di un’associazione in forte espansione e concentrata sulla riorganizzazione che discende dalla creazione di due nuove province. Stando, invece, ai rumors di corridoio (e in Cna cominciano ad esserne tanti) Coltrinari firma l’addio per incompatibilità  con la coordinatrice Orietta Baldelli. Convocherà già  domani (oggi per chi legge, ndr.) i vertici dell’associazione ascolana – dice Giuliano Drudi, presidente regionale della Cna -. Sono all’estero e so poco di quanto sta accadendo. C’é molto da lavorare ad Ascoli e prevarrà  il buonsenso. Sono certo che sarà  una cosa così, che si sistemerà  da sola.La convivenza tra Coltrinari e la Baldelli é cominciata un anno fa sotto i migliori auspici. Coltrinari, insieme al presidente onorario Alceo Marcozzi e all’ufficio di presidenza, é stato uno dei promotori della cacciata notturna dell’allora direttrice Desirà©e Basili, costata peraltro all’associazione la bellezza di 53 mila euro (somma liquidata alla Basili per evitare una causa di lavoro che la stessa aveva intentato chiedendo 500 mila euro di danni, ndr.). La Baldelli (originaria di Macerata ed ex senatrice dell’Unione) é arrivata da Roma, dove si occupava dei rapporti tra Cna e Parlamento, proprio per ricoprire in parte il ruolo che fu della Basili e in più per coordinare l’associazione. Un incarico ad hoc che costa ogni anno alle casse della Cna della provincia di Ascoli 65 mila euro. Nel corso dei mesi i rapporti tra lei e Coltrinari si sarebbero perà guastati. Incompatibilità  caratteriali, dicono. Tanto da indurre Coltrinari a prendersi una pausa di riflessione. Una delle ultime discussioni tra i due sarebbe avvenuta il 28 ottobre, giorno dell’inaugurazione ad Amandola della nuova sede della Cna. E la Baldelli non ha preso parte al pranzo inaugurale. La pax tra i due, poi, avrebbe dovuto siglarsi nel corso di una cena carbonara la notte di Halloween. Baldelli, Coltrinari e tutto il gruppo direttivo (tra cui Brutti e la Trisciani) riuniti al ristorante Del Monte di Petritoli per ritrovare l’armonia che tuttavia non é stata raggiunta tanto é vero che sono volate diverse minacce di dimissioni. Minacce, appunto.Perchà© l’unica a tradursi in lettera é appunto stata quella di Coltrinari. Dimissioni senza se e senza ma, arrivate nella sede della Cna lunedì mattina tanto da spingere la convocazione d’urgenza, per la sera stessa, dell’Ufficio di presidenza che ha respinto le dimissioni e nel frattempo avviato i contatti con Coltrinari per convincerlo a restare. Perchà©? Se se ne andasse la sede verrebbe commissariata e, nel caso di nuove elezioni, potrebbe tornare in pista l’ex presidente (oggi presidente onorario) Alceo Marcozzi, eventualità  che il direttivo regionale vorrebbe scongiurare. Le trattative con Coltrinari sono andate avanti fino a ieri quando il presidente ha diffuso una nota fumosa in cui si fa riferimento alla pausa di riflessione offerta all’associazione tramite raccomandata. Senza tuttavia precisare nulla riguardo al futuro. Se ne va? Resta? Dipenderà  molto da come andranno gli eventi le prossime settimane. Coltrinari al momento, dunque, sta con un piede dentro e un piede fuori.Intanto gli artigiani della Cna di Fermo (dal direttivo si é di recente dimesso, in polemica proprio con la Baldelli, Michele Latini di Sant’Elpidio a Mare, ndr.), che più degli ascolani avevano alzato la voce dopo la cacciata della Basili, stanno organizzando la partecipazione all’assemblea della Cna che dovrebbe tenersi nelle prossime settimane. E c’é da scommettere che sarà  un’altra puntata piccante.LOLITA FALCONIcorriere adriatico 

articolo visualizzato 1.047 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 09-11-2006

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...