GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » “Cinquanta milioni di euro per le nuove Province”
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

“Cinquanta milioni di euro per le nuove Province”


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Merlonghi ieri aveva ottenuto il permesso per raccogliere le firme ma non si è visto Vitali annuncia denunce contro i provocatori e il sindaco Di Ruscio replica al collega Celani Emendamento alla Finanziaria presentato dalla maggioranza “Cinquanta milioni di euro per le nuove Province” La notizia è di ieri pomeriggio: il relatore di maggioranza Gianfranco Blasi (Fi) ha presentato un emendamento alla Finanziaria che prevede cinquanta milioni di euro per l’istituzione delle tre nuove province di Fermo, Barletta e Monza. L’emendamento dovrà ora passare al voto in aula ma stante il particolare che si dovrebbe trattare di un’iniziativa concordata con il Governo appare confermata la copertura finanziaria.Passiamo alla raccolta di firme per il referendum ascolano. Merlonghi ieri aveva chiesto e ottenuto l’autorizzazione per la raccolta delle firme in piazza del Popolo ma non si è visto. Qualcuno, premuroso, ha anche chiesto notizie in giro: niente. Ottenuto il permesso, Merlonghi non si è visto. Che Merlonghi possa essere stato spiazzato dal sì alla sua richiesta? No, viste le tradizioni di ospitalità del Fermano. In piazza giravano poliziotti in borghese che probabilmente hanno abbinato i servizi per il mercato alla iniziativa annnunciata.Un clima, quello delle dichiarazioni di parte ascolana, che non piace al comitato promotore della Provincia del Fermano e nel particolare al presidente Luigi Vitali. “Fino a quando continueranno con queste azioni provocatorie? Le firme le raccolgano a casa loro: verificheremo con i legali se sono stati superati i limiti della decenza e siamo pronti a denunciare. Non capisco il senso di un referendum sulla Provincia di Fermo al quale vengono chiamati ad esprimere un voto gli ascolani, è come se in Cecenia facessero votare tutti i russi. Debbo ringraziare i 40 sindaci del Fermano e i primi cittadini di Carassai, Montefiore, Penna San Giovanni e Monte San Martino. Nel particolare ringrazio il sindaco di Amandola per la sua scelta coerente.Celani dovrebbe occuparsi della magra figura rimediata con la convocazione dei 72 sindaci meno quello di Fermo: gli hanno risposto in 16 e sono generoso avendovi compreso Celani e Ruggeri. Alla sua riunione non hanno aderito nemmeno i sindaci ascolani”.”Si mettano bene in mente – prosegue Vitali – che noi non accettiamo provocazioni, non vogliamo il polverone ma voglio vedere se per caso dovesse accadere qualcosa durante queste provocazioni della raccolte di firme nel territorio fermano, c’è un problema di ordine pubblico”La riflessione finale di Vitali: “a parte l’esito della proposta per l’istituzione della Provincia di Fermo mi chiedo quali rapporti ci possano essere con la Provincia di Ascoli, peraltro mi pare che Merlonghi sia un dipendente dell’Ente citato”.La disucssione sulla Provincia ha coinvolto anche l’ospedale di Anadola e il sindaco Di Ruscio replica al sindaco ascolano Celani: “il mio comportamento è stato sempre lineare e coerente nei confronti dell’ospedale di Amandola e del territorio montano. In tempi non sospetti sono stato tra i cinque promotori, unitamente all’associazione Amici del cuore, della proposta di legge di iniziativa popolare per il riordino della sanità nelle Marche. Proposta di legge che prevedeva il potenziamento dell’ospedale di Amandola. Abbiamo raccolto oltre 7.000 firme su appositi modelli predisposti dalla Regione. La proposta è stata esaminata dalla commissione consiliare della Regione: anche se poi la stessa non è stata sottoposta all’esame del Consiglio, tuttavia alcune parti del testo risultano assorbite nella proposta della giunta regionale, diventata legge. Dov’era il sindaco Celani? Il consiglio comunale di Fermo, in data 23/10/2002, si è espresso favorevolmente per il consolidamento dell’ospedale di Amandola. Colgo l’occasione per invitare le autorità che svolgono un ruolo di governo sul Territorio, a vigilare e ad adoperarsi affinchè un processo democratico come quello dell’istituzione della Provincia di Fermo, che sta volgendo al termine, non venga svilito a una battaglia di campanili di storica memoria che il Fermano ha superato da molto tempo”.LUCA PATRASSI

articolo visualizzato 752 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 30-11-2003

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...