GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Ci vuole una “pera” di adrenalina
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Ci vuole una “pera” di adrenalina


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

Ci vuole una «pera» d'adrenalina MONTEFORTINO — Montefortino morbidamente s'insinua nelle gole dell'Infernaccio, lambendo i fianchi di Sibilla e Priora fino alle sorgenti del Tenna. La ricchezza della Pinacoteca, e quella spirituale dell'antico Santuario dell'Ambro, rappresentano la memoria di alcune fasi importanti del regno della Sibilla. Ce lo ricorda pure l'Eremo di S. Leonardo, nonostante lo stile “new-romanico” e la prossima costruzione d'un neo-campanile che, digerito da Graziani presidente del Parco e dalle Soprintendenze, dindonderà per tutta la valle. Il sindaco Domenico Ciaffaroni è un politico navigato, con i piedi ben piantati in Comune, mani e testa rivolte altrove: «Del resto — dice — come può un singolo Comune, svilupparsi al di fuori di una progettualità per tutta la montagna? Gli Appennini non funzioneranno, finché non ci sarà il 'sistema Appennini'! Il problema sono le infrastrutture, quelle turistiche, viarie, informatiche, di formazione. Le Marche fanno parte dell'associazione interappenninica 'Centronia' con un progetto molto ambizioso da 5/6 miliardi di vecchie lire: un'autostrada informatica delle aree interne. Così, pur non mettendoci in linea con le infrastrutture viarie, precorreremo i tempi su quelle informatiche. Ci auguriamo che l'Ente Parco faccia da coordinatore». Un simpatico relax per il presidente Graziani, immagino. E il nuovo Piano del Parco? Ciaffaroni dice: « Il piano di sviluppo socioeconomico del Parco è stato già approvato perché fatto dagli Enti Locali. Ma sul nuovo Piano che si voleva calare dall'alto, ci sono stati vivaci scontri. Montefortino è stato fra i Comuni più critici, finché le nostre proposte non saranno state accolte, continueremo a batterci contro. Emergenze ambientali e salvaguardia dell'assetto del territorio, pur condivisibili, non ci possono far accettare un territorio ingesssato come se fosse una foresta vergine!» Tutti i Sindaci convengono sulla forte antropizzazione di questo Parco, un po' meno sul significato di “sviluppo sostenibile”. Lui risponde: «Ereditiamo un territorio montano frutto d'attività antichissime che nel terzo millennio possono essere rivisitate per dare lavoro a tanti giovani». Questo è vero in teoria, ma la gente imputa proprio ai vincoli del Parco e all'imposizione di modelli esterni, l'impraticabilità dei mestieri tradizionali, la perdita delle proprie radici sibilline. Non c'è da meravigliarsi se i giovani scappano, e se chi resta si mostra assai ostile! E con l'approvazione del Piano, tutto ciò che poteva essere recuperato e attualizzato rischia il confinamento nell'oblio o lo strumentale congelamento in uno status quo. «La legge per il Piano — spiega Ciaffaroni — è contraddittoria e se da una parte ne fa uno strumento 'programmatico' generale, dall'altra lo rende sostitutivo dei piani regolatori dei Comuni ai quali impone una serie di sottopiani da realizzare con mezzi che non hanno. Sembra quasi che il Piano riveli un'impostazione generale volta a lasciare tutto così com'è per una ventina d'anni». E allora? «Bisognerà suscitare l'interesse verso attività continuative: sì all'agriturismo e all'artigianato; pericolosa invece l'industrializzazione strisciante verso l'entroterra. Il commercio può essere trainante e l'esportazione dei prodotti tipici andrebbe immessa nella rete telematica, già qualcuno lo fa con le 'mele rosa'». Ma le diverse posizioni istituzionali non fanno da freno? «Ultimamente c'è stata una fase propulsiva, anche se per tutti gli enti, ci vorrebbe una bella scarica d'adrenalina!» E su questo la Sibilla certamente conviene, purché sulla ciber-autostrada le riservino la corsia d'emergenza, per soccorrerli quando, esaurite le “risorse sostenibili di sistema”, torneranno ad oremus.

articolo visualizzato 744 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 06-03-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...