GIBAS - Fabbrica Artigiana Lampadari
HOME » Cronaca » Chiusura reparto ostetricia dell’Ospedale.
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Nessun voto)
Loading ... Loading ...

Chiusura reparto ostetricia dell’Ospedale.


Warning: Creating default object from empty value in /www/htdocs/w00f7576/wp-content/plugins/post-image.php on line 23

AMANDOLALI 14/11/02 CHIUSURAREPARTO DI OSTRICIA DELL’OSPEDALE: MOLTI INTERROGATIVI RIMANGONO SOSPESISECONDO IL COMITATO CITTADINO INTERCOMUNALE DEI SIBILLINI. ALTRI DUE CASI DIPARTO DIFFICILE. Tutt’altroche tranquilla, dopo quasi tre mesi, la situazione riguardante la chiusura delreparto di ostetricia e ginecologia dell’Ospedale di Amandola. Il ComitatoCittadino Intercomunale dei Sibillini, costituitosi per sollevare leproblematiche della zona montana, difenderne e potenziarne i servizi tra cui prioritariamentequelli del nosocomio, non molla nella sua richiesta di riapertura della sezioneostetrica estinta alla fine della scorsa estate. Secondo il Comitato esistonodelle evidenti disparità di trattamento tra ospedali della regione che sitrovano nelle stesse condizioni di quello Amandolese e quest’ultimo. “Lasituazione di ostetricia di Nuova Feltria è identica riguardo al numero annuodi nascite – dice una dichiarazione del comitato – eppure il reparto non èancora stato chiuso. Lo stesso discorso è applicabile per Loreto. Nella Bozzadi Piano Sanitario Regionale – continua la nota – dovrebbero serrare i battenticinque punti nascita in altrettanti ospedali in ambito regionale con meno di300 parti annui, ma di questi finora è stato chiuso solo quello di Amandola,nonostante quest’ultimo sia in una posizione più disagevole rispetto al centroospedaliero più vicino, cioè quello di Ascoli dove dovrebbero esseretrasportate le partorienti”. E proprio queste signore in attesa di bebè sono lepiù agitate e disorientate. Continuano a lamentarsi e si annoverano nuovi casidi difficoltà che cominciano a diventare sempre più frequenti. Una donna di Comunanzatrovandosi in emergenza parto è stata accompagnata ad Amandola dove dopo esserestata ricevuta al pronto soccorso è iniziata la corsa in ambulanza verso ilMazzoni di Ascoli, seguita da un’auto attrezzata con culla al seguito in casodi parto durante il tortuoso tragitto. Il giorno seguente stessa storia perun’altra signora, questa volta solo per delle complicazioni al suo iter digravidanza. “L’Assessorato regionale alla sanità dice che devono essereeliminate strutture dispendiose non funzionali ai bisogni della gente, sotto ilprofilo della sicurezza e del risultato – fa osservare il Comitato – ma chiudendoostetricia rimangono spese fisse come quelle, molto alte, degli anestesisti. Ilrisparmio è minimo, e l’emergenza-urgenza viene garantita solo con il trasportoverso l’Ospedale di Ascoli creando notevoli disagi. Questo impoverimento deiservizi – continua – accentuerà la fuga della gente dall’interno verso lacosta. La regola nazionale dellariconversione dei piccoli ospedali deve essere interpretata caso per caso,senza rinnegare il modello marchigiano che ha dato finora i suoi buoni frutti,basta vedere la longevità e laqualità della vita nella nostra regione”. Intanto sembra che il Nuovo PianoSanitario Regionale non sarà presentato prima della prossima primavera. Si aprecomunque uno spiraglio di novità. L’ultima riunione tra la Direzione della Asl13 e quella dell’assessorato Regionale alla Sanità si è conclusa con unaproposta che verrà ufficializzata nei prossimi giorni in un incontro tra il commissario straordinario Maresca,l’assessore Agostini e il Comitato Cittadino. Continuano comunque a tamburbattente le iniziative di quest’ultimo, che ha intenzione di rafforzare larappresentatività nel suo interno, promuovendo una serie d’incontri in tutti ipaesi della Comunità Montana dei Sibillini ed in quelli che gravitano nell’areadell’ospedale di Amandola. Ciò affinché ogni località possa avere trerappresentanti nel direttivo del Comitato stesso. Per il momento restaconfermato inoltre il trasferimento da Comunanza ad Amandola della ResidenzaSanitaria per Anziani. Una questione che sta scatenando iniziative di protestadel sindaco Comunanzese Contisciani. Francesco Massi

articolo visualizzato 915 volte
Inserito da Redazione Amandola.com il 14-11-2002

COMMENTI

Nessun commento all'articolo.

Lascia un commento

  • Anto: Tanto per rompere:- A Ennio. E’ rtivelao cic3b2 che i viventi percepiscono come bene...
  • natural health: Having read this I believed it was extremely informative. I appreciate you...
  • www.thefocc.com: Right here is the perfect website for anyone who wants to find out about this...
  • 5:2 Fast Formula Review: When some one searches for his necessary thing, so he/she wishes to be...
  • do diet patches work: I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog...
  • セリーヌ ラゲージ: Magic toned diy and studs quality this bag. You will unearth raised logo discs inside...
  • buy instagram followers: When I originally commented I clicked the “Notify me when new...
  • short game instruction: I am sure this piece of writing has touched all the internet users, its...
  • Sim City 5 Key: Hello there, You’ve done an excellent job. I will certainly digg it and...
  • Caterina: Ho avuto l’onore di essere stata studentessa presso l’ospedale di Camerino...